Basket> Successo fuori casa per la Fortitudo Cisterna.

Virtus Pontinia cede sotto i colpi della Fortitudo Cisterna che vince in rimonta a casa dei bianco rossi.

Fortitudo Cisterna come l’araba fenice. Nella delicata trasferta di Pontinia la Fortitudo rinasce dalle sue stesse ceneri trovando la capacità di far fronte in maniera positiva alle avversità di una partita dura, ma estremamente corretta e che nel terzo periodo di gioco la vedeva ormai soccombere sotto le triple dei padroni di casa in vantaggio di ben 17 lunghezze (51-34). Sul punteggio di 51-34 ci si arriva dopo 4 minuti di gioco del terzo quarto di gara con un tiro fuori dal cerchio dell’ispiratissimo Cucchiaro che mette a referto la sua ottava tripla di nove.

Fin li la partita è stata saldamente nelle mani dei ragazzi di coach Della Felba seguendo un copione che a Cisterna sembra ormai aver assunto i contorni di un thriller.

Anche sul parquet di Pontinia la formazione ci coach Petrucci inizia al rallentatore concedendo molto agli avversari che mettono in campo subito determinazione e fisicità andando a spendere energie preziose che verranno poi a mancare loro nel finale del match (bellissimo).

L’inizio di Pontinia è travolgente. Cinque triple a segno nel primo quarto di gara, altre cinque fino a quel 51-34 del terzo periodo di gioco dove la tripla di Cucchiaro da l’illusione ai padroni di casa di aver messo in cassaforte il risultato. Ma se fino a quel momento Cisterna è sembrata sorniona, improvvisamente si accende dando mostra di sé, del suo carattere e mettendo in campo tutto il talento del collettivo. Fortitudo reagisce in maniera esplosiva dando fondo a tutte le energie possibili seguendo le indicazioni di coach Petrucci che chiude la serratura della difesa a doppia mandata. Cisterna accelera forte. Pontinia non sta al passo.

I più esperti e navigati di Cisterna si sacrificano mettendosi al servizio dei giovanissimi Carnevale e Del Vecchio. Pontinia è ferma a 51 punti mentre Carnevale e Del Vecchio finalizzano un break con un parziale di 0-13 grazie anche ad un canestro del solito Lupoli ed al contributo prezioso sotto le plance di Andrea Fratoni. Tutto in soli 5 minuti di gioco. Cisterna è travolgente. Pontinia, stanca, accusa il colpo. I padroni di casa ritrovano il canestro quando manca un giro di orologio alla fine della terza frazione di gioco che si chiude con Cisterna ormai rientrata in partita a 4 lunghezze dai padroni di casa, 55-51 lo score.

Gli ultimi dieci minuti di gioco ricominciano con la Virtus Pontinia di nuovo a canestro, ma Giacomin, tra i migliori in campo per Cisterna, gela il pubblico di casa con un tiro dal pitturato ed una tripla che riporta Cisterna a -3. Stavolta sono i giovanissimi a spendersi per i senior ed i soliti capitan Sorge, Lupoli e Giacomin non deludono certo le aspettative. 67 – 69 sulla sirena.

Fortitudo fa cadere due punti preziosissimi sulla sua classifica.

Parziali: 23-12, 16-18, 16-21, 12-18

Virtus Pontinia: Vigoriti 3, Zibella ne, Nardin 15, Mansutti, Mirabella ne, Catone, De Rocchis ne, Cucchiaro 31, Baratto, Panella 7, Carboni 6, Fabbri 5. All. Della Felba. Ass. D’Alessio

Fortitudo Cisterna 2015: Vergara, Del Vecchio 9, Mastrantonio, Lupoli 14, Carnevale 6, An. Fratoni 7, Al. Fratoni, Giacomin 15, Sorge 18, Di Silvio ne, Ferrari ne. All. Petrucci. Ass. Monteriu

Ufficio Stampa

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania