Ciclismo> Giro d’Italia 105: a Scalea il francese Arnaud Demare di nuovo padrone allo sprint

Dalla Sicilia alla Calabria altro epilogo allo sprint per il 105°Giro d’Italia con il medesimo protagonista: Arnaud Demare (Groupama Fdj), il corridore francese più vincente nella storia della Corsa Rosa con 7 tappe, mentre il simbolo del primato è rimasto ancora sulle spalle dello spagnolo Juan Pedro Lopez Perez (Trek Segafredo).

Una quinta frazione semplice sulla carta tutta sulla costa tirrenica calabrese da Palmi a Scalea: colui che ha avuto il coraggio di animare da solo la corsa è stato Diego Rosa (Eolo Kometa Cycling Team) che ha conquistato il gran premio della montagna e il traguardo volante di Vibo Valentia e Guardia Piemontese Marina mettendo nelle proprie gambe oltre 140 chilometri di fuga.

Ritmo blando e gruppo maglia rosa che non ha accennato a reagire ma contenendo la fuga entro i quattro minuti. Ripreso Rosa a 29 chilometri dal traguardo, le squadre dei velocisti si sono organizzate per lo sprint conclusivo con Demare che ha rimontato, bruciato e passato per pochi millimetri Caleb Ewan (Aus, Lotto Soudal) con il terzo posto di Mark Cavendish (GBr, Quick Step Alpha Vinyl) partito in anticipo. Ben quattro italiani nella top-10 odierna di tappa: Giacomo Nizzolo della Israel Premier Tech (quinto), Andrea Vendrame dell’AG2R Citroen Team (settimo), Simone Consonni della Cofidis (ottavo) e Vincenzo Albanese della Eolo Kometa Cycling Team (nono).

Sempre più leader della classifica a punti con la maglia ciclamino, Demare pensava di aver vinto ma ho dovuto attendere il photofinish: “Le vittorie a volte sono decise da pochi centimetri, oggi erano a mio favore. La squadra ha fatto un lavoro clamoroso oggi, mi hanno guidato bene ad ogni rotonda. E’ stata una vittoria di squadra, avevo solo 100 metri per superare Cavendish, ma il colpo di reni è stato decisivo. Alcuni forse mi sottovalutano ma quella di oggi è l’86° vittoria in carriera, la settima al Giro d’Italia. E’ meraviglioso”.

“Non so perchè la tappa di oggi sia stata così lenta, le squadre degli sprinter hanno controllato tutto il giorno. Sarà molto diverso domani ma proveremo a difendere la maglia rosa” ha commentato il capoclassifica Perez Lopez.

La copertina di giornata se l’è presa Diego Rosa alla prima stagione con la Eolo Kometa Cycling Team di Ivan Basso e Alberto Contador: “Ho provato ad andare via prima del GPM per prendere i punti, ma di certo non mi sarei aspettato di restare da solo. Pensavo che qualche altra squadra come la nostra, senza velocisti, provasse a farmi compagnia per giocarci qualche possibilità in più. Alla fine mi sono regalato una giornata a prendermi gli applausi della gente. Sono anche contento per i nostri sponsor, che hanno avuto una bella visibilità”.

ORDINE D’ARRIVO SESTA TAPPA PALMI-SCALEA

1. Arnaud Démare (Fra, Groupama-FDJ) 192 km in 5.02’33’’ media 38,076 km/h

2. Caleb Ewan (Aus, Lotto-Soudal)

3. Mark Cavendish (GBr, Quick-Step Alpha Vinyl Team)

4. Biniam Girmay (Eri, Intermarché-Wanty-Gobert)

5. Giacomo Nizzolo (Israel-Premier Tech)

6. Phil Bauhaus (Ger, Team Bahrain-Victorious)

7. Andrea Vendrame (AG2R Citroën Team)

8. Simone Consonni (Cofidis)

9. Vincenzo Albanese (Eolo Kometa Cycling Team)

10. Edward Theuns (Bel, Trek-Segafredo)

11. Sacha Modolo (Bardiani CSF Faizanè)

69. Juan Pedro López Perez (Spa, Trek – Segafredo)

CLASSIFICA GENERALE DOPO LA QUINTA TAPPA

1. Juan Pedro López Perez (Spa, Trek – Segafredo) 23.23’06”

2. Lennard Kämna (Ger, Bora – Hansgrohe) a 39”

3. Rein Taaramäe (Est, Intermarché – Wanty Gobert Materiaux) a 58”

4. Simon Yates (GBr, Team BikeExchange Jayco) a 1’42”

5. Mauri Vansevenant (Bel, Quick-Step Alpha Vinyl) a 1’47”

6. Wilco Kelderman (Ger, Bora – Hansgrohe) a 1’55”

7. João Almeida (Por, UAE Team Emirates) a 1’58”

8. Pello Bilbao (Bahrain – Victorious) a 2’00”

9. Richie Porte (Aus, Ineos Grenadiers) a 2’04”

10. Romain Bardet (Fra, Team DSM) a 2’06”

11. Richard Carapaz (GBr, Ineos Grenadier)

19. Giulio Ciccone (Trek Segafredo) a 2’32”

32. Vincenzo Nibali (Astana Qazaqstan Team) a 4’16”

CLASSIFICA A PUNTI

1. Arnaud Démare (Fra, Groupama-FDJ) 147 punti

2. Biniam Girmay (Eri, Intermarché-Wanty-Gobert Materiaux) 94

3. Mark Cavendish (GBr, Quick Step Alpha Vinyl) 78

CLASSIFICA GRAN PREMIO DELLA MONTAGNA

1. Lennard Kämna (Ger, Bora Hansgrohe) 43 punti

2. Mirco Maestri (Eolo Kometa Cycling Team) 18

3. Juan Pedro López Perez (Spa, Trek-Segafredo) 18

CLASSIFICA GIOVANI UNDER 25

1. Juan Pedro López Perez (Spa, Trek – Segafredo) 23.23’06”

2. Mauri Vansevenant (Bel, Quick-Step Alpha Vinyl) a 1’47”

3. João Almeida (Por, UAE Team Emirates) a 1’58”

CLASSIFICA A SQUADRE

1. Bora Hansgrohe 70.14’21”

2. Intermarché Wanty Gobert Materiaux a 2’17”

3. Trek Segafredo a 2’47”

LE MAGLIE UFFICIALI

Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel – Juan Pedro Lopez Perez (Spa, Trek-Segafredo)

Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, dedicata al Made in Italy – Arnaud Demare (Fra, Groupama Fdj)

Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Lennard Kämna (Ger, Bora-Hansgrohe)

Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo – Juan Pedro Lopez Perez (Spa, Trek-Segafredo)

Photo Credits LaPresse

Luca Alò
12/05/2022

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania