Ciclismo> Lo sloveno Tadej Pogacar a tutta forza in volata nell’edizione 101 della Tre Valli Varesine

Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) ha vestito i panni del velocista per avere ragione degli avversari ed aggiudicarsi la 101°edizione della Tre Valli Varesine, riportando nell’albo d’oro di questa corsa il nome di un corridore sloveno dopo il connazionale Primoz Roglic nel 2019. Una vittoria arrivata contro nomi di grosso calibro in una sorta di prova generale del Giro di Lombardia: sul podio della classica varesina, oltre al campione nazionale colombiano Sergio Higuita (Bora Hansgrohe), è salito l’eterno Alejandro Valverde (Movistar Team), alla sua penultima gara in carriera.

Un grande evento targato Società Ciclistica Alfredo Binda di Renzo Oldani che ha valorizzato Varese e il suo territorio a livello internazionale, nell’ultima prova del Trittico Regione Lombardia completato dalla Coppa Agostoni e dalla Coppa Bernocchi. In questa edizione 2022 il vincitore del Trittico è stato Valverde, frutto dei due secondi posti a Varese e a Lissone, aggiudicandosi il famoso “brillante”.

Da Busto Arsizio a Varese su un percorso di 196,5 chilometri con un tratto in linea di collegamento tra le due città di partenza e di arrivo, lasciando spazio a due distinti circuiti di differente lunghezza: un primo anello di 12,8 chilometri da compiere 8 volte (salita del Montello e quella di Bobbiate) e due giri finali di 25 chilometri (Montello, Bobbiate e un altro tratto in salita tra Morosolo e Casciago).

Daryl Impey (SAf, Israel-PremierTech), Quinten Hermans (Bel, Intermarché-Wanty-Gobert), Mathias Vacek (R.Cec, Trek-Segafredo), Mark Christian (GBr, Eolo Kometa Cycling Team), Mattéo Vercher (Fra, TotalEnergies), il neo campione italiano gravel Samuele Zoccarato (Bardiani-CSF-Faizanè), Johan Meens (Bel, Bingoal Pauwels Sauces WB), Joel Nicolau (Spa, Caja Rural-Seguros RGA), Mattia Bais (Drone Hopper-Androni Giocattoli) e Hector Carretero (Spa, Equipo Kern Pharma) sono stati i principali protagonisti della fuga iniziale e il loro vantaggio ha toccato la punta massima di 2’50” con il gruppo alle spalle tenuto sotto controllo dalla UAE Emirates e dalla Movistar Team.

Col passare dei chilometri e una volta riassorbiti i fuggitivi, ci sono stati attacchi isolati e promossi singolarmente da Marco Brenner (Ger, Team DSM), Alessandro De Marchi (Israel-PremierTech), Tim Wellens (Bel, Lotto Soudal), Sjoerd Bax (Ola, Alpecin-Deceuninck), Daniel Martinez (Col, Ineos-Grenadiers) e Thomas Gloag (GBr, Jumbo-Visma).

Questi allunghi hanno assottigliato il gruppo fino a formare un manipolo di circa 30 unità. A creare scompiglio all’ultimo giro Vincenzo Nibali (Astana Qazaqstan Team) ed Enric Mas (Spa, Movistar Team) ma non hanno sortito l’effetto sperato per mettere in difficoltà gli altri big.

Lo sprint ha tenuto banco con lo spunto vincente e di grande potenza di Pogacar che ha bruciato Higuita e Valverde, ottavo e migliore degli italiani Domenico Pozzovivo (Intermarchè Wanty Gobert), il corridore lucano alla soglia dei 40 anni che ha evidenziato la grande voglia di allungare la carriera almeno fino al prossimo anno.

“Sono felicissimo per la vittoria. E’ stata una corsa molto veloce, la squadra ha lavorato bene per tenere il gruppo unito nel finale, specialmente Diego Ulissi è stato eccezionale: la volata era la soluzione migliore per me nelle fasi conclusive di gara, è andato tutto alla perfezione. E’ una bella prestazione in vista de Il Lombardia. Sarà più difficile dell’anno scorso, ma proveremo come sempre a dare il massimo” ha dichiarato Pogacar, al quindicesimo successo stagionale, il 45.mo in tutto l’anno solare 2022 per l’UAE Team Emirates.

ORDINE D’ARRIVO 101°TRE VALLI VARESINE

1) Tadej Pogacar (Slo, UAE Team Emirates) 196,5 km in 4.36’59” media 42,574 km/h

2) Andres Sergio Garcia Higuita (Col, Bora Hansgrohe)

3) Alejandro Valverde (Spa, Movistar Team)

4) Pierre Latour (Fra, TotalEnergies)

5) Benoit Cosnefroy (Fra, Ag2R Citroen Team)

6) Adam Yates (GBr, Ineos Grenadiers)

7) Bauke Mollema (Ola, Trek Segafredo)

8) Domenico Pozzovivo (Intermarchè-Wanty-Gobert Materiaux)

9) Jesus Herrada (Spa, Cofidis)

10) Rigoberto Uran (Col, Ef Education – Easypost)

11) Rudy Molard (Fra, Groupama FDJ)

12) Thomas Gloag (GBr, Jumbo Visma)

13) Vincenzo Nibali (Astana Qazaqstan Team)

14) Guillaume Martin (Fra, Cofidis)

15) Diego Ulissi (UAE Team Emirates)

16) Romain Bardet (Fra, Team DSM)

19) Aleksander Vlasov (Bora Hansgrohe)

22) Enric Mas (Spa, Movistar Team) a 3”

33) Filippo Zana (Bardiani CSF Faizanè) a 1’14”

49) Davide Formolo (UAE Team Emirates) a 3’37”

50) Giulio Ciccone (Trek Segafredo)

Credit fotografico Luca Bettini-Tommaso Pelagalli/SprintCyclingAgency

Luca Alò
05/10/2022

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania