“Il calcio per tutti” FIGC e Special Olympics insieme per favorire l’inclusione

Al via domani la XXIV edizione della Special Olympics
European Football Week 2024


Roma, 24 maggio – Questa mattina nella prestigiosa Sala Paolo Rossi, all’interno della sede della Federazione Italiana Giuoco Calcio, alla presenza del Presidente Gabriele Gravina si è svolta la Conferenza Stampa di presentazione della Special Olympics European Football Week, la settimana europea dedicata al calcio unificato realizzata con il supporto della UEFA ed il patrocinio di FIGC, Lega Serie A e Lega Serie B.

Giunta alla XXIV° edizione, affonda le sue radici nel coinvolgimento, oltre che dei Team Special Olympics sparsi su tutto il territorio nazionale, di alunni e studenti delle scuole di ogni ordine e grado, con l’obiettivo di favorire una cultura del rispetto alla quale educare soprattutto le giovani generazioni.

Dal 25 maggio al 2 giugno verranno coinvolti circa 45.000 Atleti con e senza disabilità intellettive in oltre 45 Paesi Europei, attraverso eventi e attività dedicate al Calcio per creare nuove opportunità sportive per i nostri Atleti ad ogni livello di abilità. Tema di quest’anno sarà il “Football for All”, calcio per tutti: un’occasione per diffondere, attraverso lo sport, una cultura dell’inclusione che educhi alla comprensione e alla valorizzazione della diversità in ogni sua più ampia espressione.

Il Presidente Gravina ha rimarcato con forza: “Siamo felici che si rinnovi ogni anno l’appuntamento con la European Football Week di Special Olympics e che la presentazione venga fatta ancora una volta in FIGC, a suggello del sostegno e della collaborazione tra la Federazione e questa splendida realtà. Non posso non rimarcare come Special Olympics abbia contribuito in Italia alla creazione di importanti opportunità sociali e sportive per le persone con disabilità, e la FIGC sta facendo altrettanto con la creazione di un’apposita Divisione per il Calcio Paralimpico e Sperimentale”.

“Nel 1981 ho scoperto che, per le persone che hanno problemi, lo sport è la chiave di volta per migliorare la propria vita. Ringrazio tutta la struttura della FIGC per la proattività con la quale lavora a questi temi. La soddisfazione che ho sul piano personale è che tutti, dalla FIGC in giù, si prodigano in aiuto del calcio Paralimpico” le parole di Franco Carraro, Presidente del Consiglio Direttivo della Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale della FIGC.

Presenti alla Conferenza anche Marco Brunelli, Segretario Generale FIGC; Giovanni Sacripante, Responsabile Nazionale Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale della FIGC; Benedetta Geronzi, Responsabile Iniziative Istituzionali, Responsabilità Sociale e Progetti Speciali FIGC e membro del board Special Olympics Italia.

In Italia parteciperanno 8406 studenti di 108 Istituti scolastici in 14 Regioni. 788 Atleti italiani scenderanno in campo nelle 14 tappe organizzate in 7 Regioni. Tra loro il diciannovenne reatino Vasco Pitotti, intervenuto alla presentazione in FIGC: “Lo sport mi ha aiutato a capire il gioco di squadra, a lavorare col gruppo e a socializzare”.

Nel programma della Settimana Europea anche le finali dello Special Football, il Torneo di calcio unificato che si svolge da Gennaio a Maggio per dare agli Atleti l’opportunità di confrontarsi in maniera continuativa nel corso dell’anno in occasione delle tappe organizzate nelle tre aree Nord-Est, Nord-Ovest e Centro-Sud del Paese.

Particolarmente emozionante è stato il momento della consegna della foto di squadra al Presidente Gravina da parte della delegazione italiana di calcio a 5 unificato vincitrice della medaglia d’oro ai Giochi Mondiali Special Olympics Berlino 2023. Gli Atleti Antonello Carnassale, Alessandro Gabrielli, Giovanni Rufo, Marco Sorrentino, Leonardo Vellucci, Riccardo Racis con i coach Andrea Siddi e Massimo Micci hanno consegnato la cornice a nome della squadra che ha ricalcato le gesta della Nazionale italiana ai Campionati del Mondo del 2006.

Iconico Antonello Carnassale, Atleta Special Olympics: “È bello essere qui in FIGC. Rivivere tutto questo con voi è meraviglioso, tante emozioni, oltre la medaglia d’oro. Il nostro concetto di sport: scendi in campo con l’adrenalina e torni a casa con nuove prospettive. A Berlino eravamo supereroi e tornati in Italia c’era la paura di separarsi dagli amici Atleti, ma Special Olympics ci ha aiutati, sempre, nel percorso di vita”.

Anche Riccardo Racis, Atleta Partner Special Olympics ha espresso con entusiasmo: “Senza Special Olympics non avrei vissuto tutto questo! Rappresenti il Team Italia ma soprattutto coloro i quali hanno lavorato ogni giorno per competere e giocare, dando il massimo, anche senza raggiungere alti traguardi”.

Alessandro Palazzotti, Fondatore e Vicepresidente Vicario di Special Olympics Italia commenta: “Quando vidi Eunice Kennedy per la prima volta mi aprì gli occhi sul numero di persone con disabilità che avrebbero dovuto e potuto fare sport in Italia. Il compito dello sport è quello di cambiare la società, non solo di esercitare una disciplina. Il fatto che FIGC stia viaggiando con noi e con il Comitato Paralimpico è fondamentale. Grazie a tutto il mondo del calcio che si sta sensibilizzando a certi temi in modo assoluto”.

Alla Conferenza sono intervenuti anche Alberto Fiasconaro, Direttore Marketing e Comunicazione Cisalfa Group, e Valentina Spagnuolo, Responsabile Art Forum Würth Capena.

Infine, uno spazio è stato dedicato alla consegna di una targa celebrativa ai #Big4Special Valerio Bernabò e Danilo Contaldo che insieme a Martin Castrogiovanni e a Ruben Bondi hanno partecipato all’ultima Maratona di Roma ed hanno percorso i 42 km e 195 metri in staffetta al fianco degli Atleti Special Olympics. Insieme hanno promosso una campagna di raccolta fondi a sostegno del progetto “Roma città inclusiva”.

In chiusura, tutta le delegazione del calcio a 5 unificato, di fianco al Presidente Gravina, ha recitato il giuramento dell’Atleta Special Olympics: “Che io possa vincere, ma se non dovessi riuscirci che io possa tentare con tutte le mie forze”.

La Special Olympics European Fooball Week 2024 è realizzata grazie al contributo di Wurth.
Il Torneo Special Football 2024 è realizzato grazie al contributo di Cisalfa Group.


Giampiero Casale

Responsabile Ufficio Stampa & Comunicazione
Special Olympics Italia