Vallelunga trionfo di Leclerc-Fisichella-Mosca (Ferrari 296 GT3) nella prima prova del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance

L’equipaggio della Scuderia Baldini ha preceduto l’Audi R8 LMS di Aka-Delli Guanti-Mazzola e la BMW M4 GT3 di Comandini-Guerra-Denes. Nella GT cup vittoria di Segù-Caiola (Lamborghini Huracan ST Evo2)

E’ dell’equipaggio composto da Arthur Leclerc, Giancarlo Fisichella e Tommaso Mosca (Ferrari 296 GT3) la vittoria nel primo round del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance. Nella gara di tre ore i portacolori della Scuderia Baldini sono saliti sul gradino più alto del podio precedendo di 5.800 Aka-Delli Guanti-Mazzola (Audi R8 LMS-Tresor Audi Sport Italia) e di 10.213 Comandini-Guerra-Denes (BMW M4 GT3-BMW Italia/Ceccato Racing Team), mentre nelle sottoclassi si sono imposti Sandrucci-Ferrari-Bencivenni (Mercedes AMG GT3-Antonelli Motorsport) nella GT3 PRO-AM e Colavita-Riccitelli-Ulrich (Ferrari 488 GT3 Evo 2020-Double TT Racing) nella GT3 AM.

Nella classe GT Cup 1^ Divisione, riservata alle Ferrari e alle Lamborghini, si sono aggiudicati la prima gara della stagione, nella PRO-AM Segù-Caiola (Lamborghini Huracan ST Evo2-DL Racing) mentre nella AM i compagni di squadra Gattuso-Mainetti-Riva. Nella 2^ Divisione, riservata alle etture Porsche, le vittorie sono andate a Berton-Laurini-Peroni (Racevent) nella PRO-AM e a Van Der Slot-Buratti nella AM, tutti su Porsche 992 GT3 Cup.

CLASSIFICA GARA

GT3: E’ stato davvero un trionfo per l’equipaggio della Scuderia Baldini la prima prova stagionale della serie di durata, disputata sul tracciato di casa e alla presenza di miglia di appassionati. La vittoria di Leclerc-Fisichella-Mosca non è mai stata in discussione, nonostante due FCY e safety car che hanno neutralizzato la gara, tuttavia i portacolori della Scuderia Baldini in entrambi i restart sono stati pronti ad allungare sugli inseguitori. Fisichella, alla ripartenza nell’ultimo stint, ha subito guadagnato secondi preziosi e sotto alla bandiera a scacchi ha chiuso al comando davanti all’Audi R8 di Aka-Delli Guanti-Mazzola e alla BMW M4 di Comandini-Guerra-Denes, che ha contenuto nel finale il ritorno della seconda Audi di Moncini-Cola-Van Berlo. I portacolori di Tresor Audi Sport Italia sono stati autori di una gara fantastica e, dopo essere risaliti dalla 18^ posizione di partenza, hanno terminato la gara a 4 decimi dal podio e davanti alla Lamborghini Huracan GT3 Evo2 (VSR) di Cazzaniga-Di Folco-Liberati.

La GT3 PRO-AM è stata vinta da Sandrucci-Ferrari-Bencivenni, al volante della Mercedes AMG GT3, ma la prestazione dei piloti dell’Antonelli Motorsport è stata esaltata ulteriormente da due grandi stint di Ferrari, rientrato nel GT italiano. Glia altri due gradini del podio della PRO-AM hanno visto la presenza di Stadsbader-Fabi (Lamborghini Huracan GT3 Evo2-VSR) e di Bracalente-Donno (Ferrari 488 GT3 Evo 2020), grazie ad tre ottimi stint del giovane pilota pugliese che ha permesso all’equipaggio dell’AF Corse di mantenersi per tutta la gara a contatto con i primi.

Al settimo posto assoluto hanno concluso Fulgenzi-Galbiati (Porsche GT3 R-EF Racing), mentre la top ten è completata dal terzo equipaggio del VSR, Moulin-Tribaudini-Guidetti, che ha terminato la gara davanti a Ponzio-Gai-Mac (Ferrari 296 GT3-AF Corse) e Rogalski-Gilardoni-Deledda (Lamborghini Huracan GT3 Evo2-Imperiale Racing). Nella GT3 AM, invece, il gradino più alto del podio lo hanno guadagnato Colavita-Riccitelli-Ulrich al volante della Ferrari 488 GT3 Evo 220 della Double TT Racing, precedendo le due Honda NSX GT3 della Nova Race di Marchetti-Ferri-Bodellini e Magnoni-Ciglia-Massaro.

GT Cup: Per DL Racing il primo week end agonistico della serie Endurance ha registrato il doppio successo dei propri equipaggi nelle due sottoclassi. Nella 1^ Divisione PRO-AM il successo di Segù-Caiola (Lamborghini Huracan ST Evo2) è arrivato grazie a tre fantastici stint del 24enne pilota comasco che ha permesso loro di chiudere la gara davanti alle due Ferrari 488 Challenge Evo2 di Demarchi-Patrinicola-Di Mare (Best Lap) e Risitano-Schofield-Attianese (SR&R).

Nella AM, invece, la vittoria di Gattuso-Mainetti-Riva è stato facilitato dal ritiro per un problema elettrico al 78° giro, mentre era al comando, dell’equipaggio Clementi Pisani-D’Auria-Bolger (Lamborghini Huracan ST Evo2-HC Racing Division), che ha permesso a Marzialetti-Agoglia-Postiglione (Ferrari 488 Challenge Evo2-Best Lap) di conquistare il secondo gradino del podio.

Nella 2^ Divisione, riservata alle Porsche GT3 Cup, è arrivata una prestazione maiuscola di Berton-Laurini-Peroni (Racevent), primi della PRO-AM davanti a Nicolosi-Di Benedetto-Cazzaniga (Ebimotors), mentre nella AM si sono imposti Van Der Slot-Buratti (EF Racing) precedendo i due equipaggi dei Centri Porsche Ticino, Presezzi-Busnelli-Jacoma e Knez-“Hash”-Fontana.

On Twitter

@CIGranTurismo

@GTavoni

www.acisport.it/CIGT