Giro d’Italia Women 2024: a Toano il volo di Niamh Fisher-Black verso la vittoria

Sulle dure rampe dell’arrivo di Toano, tra le montagne dell’Appennino Tosco-Emiliano, la neozelandese Niamh Fisher-Black (SD Worx Protime) ha dato filo da torcere alle big di classifica, cogliendo la vittoria di tappa al Giro d’Italia Women nella terza frazione partita da Sabbioneta per complessivi 113 chilometri. Per il terzo giorno di fila, ancora in maglia rosa Elisa Longo Borghini (Lidl-Trek).

Solamente a 50 chilometri dal traguardo c’è stato il via libera del gruppo alle fuggitive di giornata Sarah Roy (Cofidis) ed Elena Pirrone (Roland Team), a seguire un tentativo solitario di Jade Wiel (FDJ Suez) che si è aggiudicata il traguardo volante di Albinea.

All’imbocco della salita di Toano sono state una trentina le atlete a giocarsi il finale di tappa con la strada a salire progressivamente (pendenza media del 4% in 15 chilometri).

Fisher-Black ha risolto a suo favore la sfida con le altre big di classifica nel tratto finale della salita con punta massima al 12% all’interno dell’ultimo chilometro. Solo Mavi Garcia (Liv AlUla Jayco) ha provato a reggere il ritmo dell battistrada fin dove ha potuto. Con la vittoria in cassaforte per Fisher-Black, la SD Worx Protime è salita in cattedra anche con il secondo posto di Lotte Kopecky. Grazie a questo piazzamento e con i secondi di abbuono in palio all’arrivo, la campionessa del mondo in carica è risalita in classifica di qualche posizione collocandosi seconda a 13” dalla leader Longo Borghini (quarta all’arrivo). Anche il terzo posto di tappa giornaliero di Juliette Labous (Team Dsm-Firmenich PostNL) è stato utile per risalire in classifica dove si posiziona momentaneamente al terzo posto a 25” da Longo Borghini.

“Sono arrivata al Giro in buona forma ma sicuramente un risultato del genere dà una svolta positiva anche per il morale. Nel finale io e Lotte abbiamo studiato le avversarie e abbiamo deciso che toccava a me anticipare. Ho colto l’attimo giusto ed è andata bene. La Maglia Azzurra è un bel traguardo ma non è il mio obiettivo principale. Mi piace puntare in alto” ha detto Fisher-Black, prima atleta della Nuova Zelanda artefice di una storica vittoria di tappa al Giro d’Italia Women.

“La tappa è andata come me l’aspettavo. Non era una salita da distacchi folli ma il caldo l’ha resa molto dura. Avevo timore di questa frazione perchè nelle corse a tappe soffro sempre il terzo giorno ma oggi è andato tutto liscio. Lotte Kopecky sta andando forte su ogni terreno ma sia io che Gaia Realini stiamo molto bene e restiamo fiduciose” ha commentato Longo Borghini, seconda atleta italiana per maglie Rosa (4) nella storia del Giro femminile collocandosi alle spalle della primatista assoluta Fabiana Luperini (39 giorni in maglia rosa).

Così l’iridata Lotte Kopecky: “Il secondo posto odierno è molto più dolce rispetto a quello ottenuto in volata a Volta Mantovana. Sono contentissima per la mia compagna di squadra Niamh, perchè da sempre la incito a credere in sè stessa e sono convinta che questo successo la proietterà in un’altra dimensione. Per quanto mi riguarda, continuerò a cercare la vittoria di tappa, ci sono tante occasioni da qui a L’Aquila”.

ORDINE D’ARRIVO 3°TAPPA SABBIONETA – TOANO

1° Niamh Fisher-Black Niamh (NZl, SD Worx-Protime) 113 km in 2.49’19” media 40,043 km/h

2° Lotte Kopecky (Bel, SD Worx-Protime) a 6”

3° Juliette Labous (Fra, Team Dsm-Firmenich PostNL)

4° Elisa Longo Borghini (Lidl Trek)

5° Pauliena Rooijakkers (Ola, Fenix-Deceuninck) a 10”

6° Mavi Garcia (Spa, Liv Alula Jayco) a 12”

7° Neve Bradbury (Aus, Canyon//Sram Racing) a 14”

8° Cecilie Uttrup Ludwig (Dan, FDJ-Suez)

9° Antonia Niedermaier (Ger, Canyon//SRAM Racing) a 17”

10° Kim Le Court (SAf, AG Insurance-Soudal Team) a 24”

12° Gaia Realini (Lidl-Trek) a 35”

13° Monica Colonel Trinca (Bepink Bongianni) a 42”

16° Alice Maria Arzuffi (Ceratizit WTN) a 1’04”

17° Debora Silvestri (Laboral Kutxa-Fondacion Euskadi) a 1’06”

CLASSIFICA GENERALE DOPO LA 3°TAPPA

1° Elisa Longo Borghini (Lidl Trek) 3.02’35”

2° Lotte Kopecky (Bel, SD Worx-Protime) a 13”

3° Juliette Labous (Fra, Team Dsm-Firmenich PostNL) a 25”

4° Antonia Niedermaier (Ger, Canyon//SRAM Racing) a 59”

5° Niamh Fisher-Black (NZl, SD Worx-Protime) a 1’00”

6° Mavi Garcia (Spa, Liv Alula Jayco) a 1’26”

7° Katrine Aalerud (Nor, Uno-X Mobility) a 1’27”

8° Pauliena Rooijakkers (Ola, Fenix-Deceuninck)

9° Cecilie Uttrup Ludwig (Dan, FDJ-Suez) a 1’30”

10° Kim Le Court (SAf, AG Insurance-Soudal Team) a 1’31”

11° Gaia Realini (Lidl-Trek) a 1’37”

14° Debora Silvestri (Laboral Kutxa-Fondacion Euskadi) a 2’20”

13° Monica Colonel Trinca (Bepink Bongianni) a 2’23”

16° Alice Maria Arzuffi (Ceratizit WTN) a 2’28”

LE MAGLIE UFFICIALI DEL GIRO D’ITALIA WOMEN 2024

Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Polti – Elisa Longo Borghini (Lidl – Trek).

Maglia Rossa, leader della Classifica a Punti, sponsorizzata da zondacrypto – Lotte Kopecky (Bel, SD Worx-Protime).

Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Niamh Fisher-Black (NZl, SD Worx-Protime).

Maglia Bianca, leader della Classifica Giovani, sponsorizzata da Autostrade per l’Italia – Antonia Niedermaier (Ger, Canyon//SRAM Racing).

Credit fotografico LaPresse

A cura di Luca Alò