Rugby> Trofeo Eccellenza: le Fiamme battono la Lazio e mettono un piede in finale

Guidi: «Sono contento per questi cinque punti che ci permettono di mettere un piede in finale. All’inizio siamo partiti male, lasciando una porta aperta alla Lazio che ci ha messo in difficoltà per i primi 20 minuti – ha dichiarato Gianluca Guidi – e proprio su questo dovremo riflettere molto durante la settimana che ci separa dalla prossima partita, sempre con i biancocelesti».
Il commento
Roma – Le Fiamme mettono un piede nella fase finale del Trofeo Eccellenza regolando la Lazio con ben cinque mete.
Il punteggio finale, 31 a 10, dice tutto di un match quasi a senso unico, con le Fiamme che hanno però faticato non poco soprattutto nei primi venti minuti, costrette nella metà campo biancoceleste. Ma i Cremisi riescono a riportare sui giusti binari il match, non lasciando più scampo agli ospiti che subiscono il gioco del XV della Polizia di Stato per il resto della partita.
«Sono contento per questi cinque punti che ci permettono di mettere un piede in finale. All’inizio siamo partiti male, lasciando una porta aperta alla Lazio che ci ha messo in difficoltà per i primi 20 minuti – ha dichiarato Gianluca Guidi – e proprio su questo dovremo riflettere molto durante la settimana che ci separa dalla prossima partita, sempre con i biancocelesti. Abbiamo preso una meta non da Fiamme Oro, che ci ha complicato la situazione, facendoci perdere serenità; con squadre aggressive come la Lazio non possiamo permetterci questo atteggiamento. Siamo stati bravi a riprendere il filo del match, ma queste montagne russe devono finire: la consistenza nella squadra si vede proprio nella continuità nel produrre un certo tipo di gioco».
L’unico ostacolo tra le Fiamme e la finale del Trofeo è rappresentato dai Medicei che, con ancora due partite a disposizione, tra cui lo scontro diretto a Firenze del 13 gennaio prossimo, potrebbero mettere i bastoni tra le ruote al team allenato da Gianluca Guidi. I toscani sono costretti a conquistare 10 punti nei prossimi due turni e a battere i Cremisi con almeno 36 punti di scarto.

La cronaca
Al 2’, da un’azione scaturita da touche sui 5 metri delle Fiamme, il tallonatore biancoceleste Cugini entra in possesso del pallone e schiaccia in meta per i primi cinque punti del match.
Dopo più di venti minuti passati nella metà campo cremisi con la Lazio a comandare il gioco, le Fiamme iniziano a riprendere il timone in mano e al 30’ arriva la meta, con il capitano Mirko Amenta che trova il varco tra le maglie biancocelesti. Filippo Buscema trasforma e fa 7-5. Passano solo cinque minuti e le Fiamme vanno di nuovo in meta, stavolta a segnare è Matteo Gasparini che sfrutta un calcio in area di meta di Chaunchy Edwardson e porta i padroni di casa oltre il break, con la trasformazione di Buscema: 14-5. Al rientro in campo le Fiamme sembrano più determinate rispetto all’inizio della prima frazione di gioco e mettono subito a segno un micidiale uno-due: al 55’ è ancora il capitano Mirko Amenta ad andare in meta di forza, mentre al 57’ Chauncy Edwardson sfrutta un bell’off-load di Simone Favaro e msegna la meta-bonus del 24 a 5. Al 72’ arriva anche la quinta segnatura per i Cremisi con la meta di punizione data dal signor Meconi. Tre minuti dopo la Lazio prova a rialzare la testa e mette a segno altri cinque punti con Ercolani: 31-10

Il tabellino
Roma, Caserma “Stefano Gelsomini” – Sabato 16 dicembre 2017
Trofeo Eccellenza – IV giornata
Fiamme Oro Rugby v Lazio Rugby 1927 31-10 (14-5)
Marcatori: p.t. 2’ m. Cugini (0-5), 30’ m. Amenta tr Buscema (7-5), 36’ m. Gasparini tr Buscema (14-5); s.t. 55’ m. Amenta (19-5), 57’ m. Edwardson (24-5), 72’ meta di punizione Fiamme Oro (31-5), 75’ m. Ercolani (31-10)
Fiamme Oro Rugby: Ngaluafe; Gasparini (49’ Quartaroli), Edwardson (75’ Buscema), Seno, Bacchetti; Buscema (51’ Roden), Parisotto (58’ Calabrese); Amenta (64’ Bergamin), Favaro (79’ Amenta), Licata (69’-77’ Amenta); Cornelli (58’ Mammana), Fragnito; Di Stefano (56’ Iacob), Kudin (47’ Moriconi), Iovenitti (64’ Daniele)
All. Guidi
SS. Lazio Rugby 1927: Antl; Santoro, Lo Sasso (47’ Di Giulio), Guardiano; Giangrande (67’ Brui), Calandro (47’ Ceballos), Bonavolontà F. (47’ Giancarlini); Freytes (68’ Corcos); Ercolani (30’-40’ Forgini), Corcos (47’ Pagotto); Pierini, Romagnoli; Gloriani (47’ Forgini), Cugini (47’ Amendola), Di Roberto (47’ Marsella).
All. Montella
arb. Meconi (Roma)
AA1 Bonacci (Roma)
AA2 Culocchi (Roma)
Calciatori: Calandro (S.S. Lazio Rugby 1927) 0/2, Buscema (Fiamme Oro Rugby) 2/2, Ceballos (S.S. Lazio Rugby 1927) 0/2, Roden (Fiamme Oro Rugby) 0/2
Note: Giornata soleggiata e leggermente ventosa. Spettatori: circa 600
Cartellini: 30’ giallo a Gloriani (S.S. Lazio Rugby 1927), 79’ giallo a Corcos (S.S. Lazio Rugby 1927), 80’+4’ giallo a Romagnoli (S.S. Lazio Rugby 1927)
Man of the Match: Mirko Amenta (Fiamme Oro Rugby)
Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro Rugby 5 Lazio 0

16 dicembre 2017

Cristiano Morabito – Media manager Fiamme Oro Rugby

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania