Calcio> Lo Sporting San Cesareo torna a casa

San Cesareo (Rm) – Il 2018 si apre con una splendida notizia per il movimento calcistico di San Cesareo. Dopo la scomparsa del club che fino all’anno scorso militava in Eccellenza, è stato lo Sporting San Cesareo a portare avanti i colori cittadini nel campionato di Seconda categoria. Una serie di motivi hanno costretto il gruppo di mister Pulina a disputare le gare di campionato della prima parte di stagione al “De Fonseca” di Roma (quartiere di Finocchio) e ad allenarsi a lungo tra Torrenova e Casale Pepe (Palestrina). Domenica, nel match pomeridiano contro la Virtus Ariccia (calcio di inizio alle ore 14,30), lo Sporting San Cesareo potrà finalmente giocare tra le mura amiche del “Roberto Pera” e nell’ambiente c’è tanta voglia di festeggiare l’evento con un bel successo. «Vorrei ringraziare tutti quelli che si sono adoperati per ottenere questo traguardo perché ogni risultato si raggiunge solamente facendo gioco di squadra – dice il direttore sportivo dello Sporting San Cesareo Stefano Roma – Un ringraziamento va all’amministrazione e in particolare al sindaco Pietro Panzironi e all’assessore allo Sport Adriano Bianchi per aver fatto di tutto affinchè lo Sporting San Cesareo tornasse a casa. Ma anche a tutti gli sponsor sostenitori, i dirigenti, i genitori dei ragazzi e i calciatori stessi che si sono rimboccati le maniche e hanno fattivamente collaborato per sistemare il campo di gioco e gli spogliatoi. E ovviamente un grazie va a tutti gli appassionati di calcio che, ne sono convinto, ci seguiranno con affetto e simpatia nelle nostre partite casalinghe. A tal proposito invito tutti domenica pomeriggio al “Pera”: dopo la partita allestiremo anche un “terzo tempo” con qualcosa da mangiare che sarà offerto dalla società a tutti i tifosi presenti». Il gruppo dello Sporting San Cesareo ha fatto un grande lavoro anche sul campo: i ragazzi di Pulina sono secondi nel girone G della Seconda categoria, a sei punti dall’Acds. «Abbiamo infilato nove vittorie e un pareggio nelle prime dieci gare, poi nelle ultime due abbiamo rimediato due sconfitte per una serie di episodi. Ma non molliamo e siamo pronti a ripartire» dice battagliero Roma che conclude ricordando un altro traguardo, forse il più importante, appena tagliato dal club sancesarese. «Siamo orgogliosi di aver superato la quota di 100 adesioni di società sportive laziali per il nostro progetto “Diamo un calcio al bullismo”, sostenuto da Regione, Figc, Coni e Lnd. Ora che siamo “tornati a casa”, stiamo iniziando a pensare ad un evento che veda la consegna degli striscioni di questa iniziativa a tutte le società interessate, magari il prossimo 25 aprile. Inoltre nelle ultime ore abbiamo tenuto il primo corso in Italia di questo progetto fatto con i bambini delle scuole, vale a dire quelli dell’istituto delle “Maestre Pie Filippini” di Frascati. Una bellissima esperienza che speriamo di poter allargare anche ad altri istituti scolastici del nostro territorio».

Area comunicazione Sporting San Cesareo calcio

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania