Pallanuoto> Lazio, sconfitta alla Scuderi

I biancocelesti perdono 14-10 contro il Catania, ma mantengono un punto di vantaggio sulla zona playout. Colosimo ko per febbre, ma Sebastianutti non ammette scuse: “Abbiamo giocato male, rimbocchiamoci le maniche”. Ricorso su terza espulsione a Giorgi per scambio di persona
La Lazio Nuoto perde 14-10 contro il Catania nella 21^ giornata di serie A1, ma è ancora padrona del suo destino. Nonostante il concomitante successo del Posillipo, I biancocelesti mantengono un punto di vantaggio sulla zona playout. I ragazzi di Claudio Sebastianutti hanno giocato in maniera poco lucida i momenti più importanti della gara. Hanno dovuto fare a meno in extremis del capitano Federico Colosimo, colpito da una sindrome influenzale. Eppure la partita era iniziata bene con il vantaggio siglato da Giacomo Cannella su rigore, ma da quel momento in poi il Catania ha avuto sempre le redini dell’incontro. In particolare, i siciliani hanno sfruttato la buona vena di Kacar e Privitera, autori complessivamente di sette reti segnate. La Lazio ha avuto un paio di buoni momenti durante la partita: nel terzo tempo con i tre gol di fila che hanno permesso di ridurre il passivo da 9-4 a 9-7 e nell’ultimo periodo quando si è ritrovata 10-9, prima dell’allungo decisivo dei catanesi. Intanto, però, la Lazio ha presentato ricorso perché nel terzo tempo è stata assegnata una terza espulsione a Daniele Giorgi conteggiando erroneamente quella fischiata a Raffaele Maddaluno a inizio secondo tempo, avrebbe impedito al giocatore della Lazio di rientrare in vasca fino al termine dell’incontro. Prossimo appuntamento: sabato 21 alle 18 contro l’Ortigia nella piscina del Foro Italico.
Il tecnico sul piano vasca della Lazio Nuoto, Claudio Sebastianutti: “Abbiamo giocato male, approcciando la gara in maniera scorretta.. La mia squadra ha commesso errori sia in difesa, sia in attacco. Il Catania ha meritato la vittoria, ora ci rimbocchiamo le maniche e dobbiamo lavorare per arrivare al fatidico incontro con il Posillipo in casa con un vantaggio rassicurante sui napoletani. Ciò vuol dire fare risultato nelle prossime due gare contro Ortigia e Canottieri. Uniti, ce la possiamo fare”.
SELECO NUOTO CT-SS LAZIO NUOTO 14-10
SELECO NUOTO CT: Jurisic, Lucas 2, Catania, La Rosa 1, Sparacino, Russo, Torrisi 1, Danilovic, Kacar 4 (1 rig.), Privitera 3, Divkovic 2, Kovacic 1, Graziano. All. Dato
SS LAZIO NUOTO: Correggia, Tulli, Spione 2, Gianni 1, Di Rocco 1, Giorgi 1, Cannella 1 (1 rig.), Leporale 2, Vitale 1, Maddaluno 1 (1 rig.), Sebastiani, Mariani. All. Sebastianutti
Arbitri: Bianco e Colombo
Parziali 2-1, 4-2, 3-4, 5-3
SS Lazio Nuoto iscrive a referto 12 atleti. Spettatori 200 circa.

Ufficio Stampa

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania