Rugby> Fiamme Oro: scelto il XV per tentare l’impresa a Padova

Amenta: «Mancano ancora 80 minuti da giocare e noi di certo non andremo a Padova per fare una passeggiata. Noi ci crediamo ancora e io e i miei compagni lo faremo fino all’ultimo minuto giocabile».

Roma – Ancora 80 minuti per le Fiamme che, sabato 5 maggio (ore 16) al “Memo Geremia” di Padova, si giocheranno contro il Petrarca le ultime chance nella semifinale di ritorno dei playoff scudetto 2017/18.
Dopo la sconfitta casalinga di sabato scorso patita sul sintetico di Ponte Galeria, con i veneti usciti dal campo con il bottino pieno, quella di sabato ha quasi il sapore di una “missione impossibile” per i Cremisi, in svantaggio di cinque punti a zero e con un passivo di nove lunghezze da recuperare.
Ma al quartier generale del XV della Polizia di Stato, i ragazzi di Guidi e lo staff tecnico hanno lavorato tutta la settimana proprio sugli errori commessi nel match di andata contro i “Tuttineri”, per evitare che si ripetano e per mettere a posto alcuni fondamentali, come le touche, che sabato scorso hanno visto le Fiamme concedere troppi puntualmente sfruttati dagli ospiti.
Dunque, la parola d’ordine a Ponte Galeria, è “crederci ancora”, così come conferma il capitano Mirko Amenta: «Mancano ancora 80 minuti da giocare e noi di certo non andremo a Padova per fare una passeggiata. Sì, è vero, i nostri avversari sono davvero forti, in forma e sabato scorso ce lo hanno ampiamente dimostrato, ma noi ci crediamo ancora e io e i miei compagni lo faremo fino all’ultimo minuto giocabile. Dovremo stare molto attenti a non concedere troppo al Petrarca, così come abbiamo fatto all’andata, perché la squadra padovana è stata fin troppo brava a sfruttare i nostri errori».

Pochi i cambiamenti nel XV iniziale scelto da Guidi e che sabato affronterà il Petrarca, dettati anche dalla lista degli infortunati che si è allungata: agli indisponibili Di Stefano, Caffini, Marinaro e Vaccari, si va ad aggiungere anche Simone Favaro, il cui impiego sarò incerto fino all’ultimo: in prima linea, Amar Kudin rileverà Alain Moriconi a tallonatore e farà reparto con Niccolò Zago e George Iacob; in seconda ci saranno Davide Fragnito e Matteo Cornelli, mentre viene confermata in blocco la terza linea che vedrà schierati, con capitan Mirko Amenta numero 8, i due flanker Filippo Cristiano e Jacopo Bianchi; i due mediani saranno ancora Simone Parisotto e Filippo Buscema, così come la coppia di cetri composta da Matteo Gabbianelli e Roberto Quartaroli; il triangolo allargato sarà di nuovo composto da Andrea Bacchetti, Michele Sepe e Chauncy Edwardson. In panchina andranno Alain Moriconi, Fabio Cocivera o Stefano Iovenitti, Alessio Ceglie, Gianmarco Duca, Giovanni Licata, Dennis Bergamin, Guido Calabrese e Giovanni Massaro.

Fischio d’inizio previsto per le 16 agli ordini del bresciano Andrea Piardi che arbitrerà l’incontro con gli assistenti, Gnecchi e Boaretto, il quarto uomo, Cusano, il quinto uomo, Franzoi, e il TMO, Roscini.
La probabile formazione
Edwardson; Sepe, Quartaroli, Gabbianelli, Bacchetti; Buscema, Parisotto; Amenta, Cristiano, Bianchi; Cornelli, Fragnito; Iacob, Kudin, Zago
A disposizione: Moriconi, Cocivera (Iovenitti), Ceglie, Duca, Licata, Bergamin, Calabrese, Massaro

4 maggio 2018

Cristiano Morabito – Media manager Fiamme Oro Rugby

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania