Pallanuoto> Magica Roma, sei in Paradiso…ed in Serie A1!

Quanto sei bella Roma. Questa sera non potevi fa la stupida!

La Roma Nuoto scrive la sua storia. Al terzo tentativo consecutivo vince e trionfa conquistando la Serie A1. OggiAggiungi un appuntamento per oggi è stata una partita dura, contro un avversario che si è dimostrato all’altezza ed a cui vanno grandissimi complimenti per come ha giocato. I giallorossi sono stati sempre costretti a rincorrere e sotto nel punteggio. A fine terzo tempo il risultato è di 8-7 per Bologna. Quest’anno però il gruppo c’è, è unito e ha dimostrato di volere a tutti i costi questa promozione. Quarto parziale da brividi, pazzesco. Il branco è uscito allo scoperto e ha azzannato la preda. I capitolini, con un cuore immenso, piazzano un break di 1-4, ribaltano il risultato, vincono con grandissimo merito e possono dare finalmente il via ai festeggiamenti.

La cronaca. Partenza contratta dei giallorossi. A sbloccare il risultato è infatti il Bologna. Pari Roma con il classe 2000 Michele De Robertis che finalizza con un tocco sotto porta in superiorità numerica. Prima della fine del tempo i padroni di casa vanno nuovamente avanti è 2-1.

Nel secondo parziale è il classe 1999 Ludovico Moroni a pareggiare sempre in superiorità numerica. Bologna però gioca meglio e sfrutta gli errori dei giallorossi segnando due reti consecutive. Claudio Innocenzi si fa perdonare il rigore sbagliato precedentemente accorciando le distanze sempre in superiorità numerica. Si va così sul 4-3 al riposo lungo.

Il terzo tempo si apre con i padroni di casa che allungano, 5-3. Dimezza lo svantaggio Stevie Camilleri che trasforma un tiro di rigore. Arriva anche il pareggio per mano del classe 1998 Enrico Calcaterra con un bel tiro incrociato, è 5-5. Segna Bologna, 6-5. Pareggia il capitano Roberto Africano sempre in superiorità numerica. Avanti nuovamente i padroni di casa. Il 7-7 lo realizza il numero 7 giallorosso Camilleri con un gran tiro dalla distanza. Prima della fine del parziale Bologna va nuovamente avanti, 8-7.

Nel quarto tempo la Roma ha ancora tanta benzina da spendere. Il pari lo fa De Robertis che da posizione defilata segna di potenza. Il primo vantaggio giallorosso non può che arrivare per mano del bomber maltese Camilleri che segna in contropiede dopo che i capitolini avevano difeso una doppia inferiorità numerica. È una rete esagerata che carica la squadra e permette di andare avanti 8-9. La decima rete è di Innocenzi che trasforma un tiro di rigore. A quel punto inspiegabilmente viene allontanato Camilleri per proteste. Bologna si rifà sotto accorciando le distanze, 9-10. Ci pensa però un immarcabile Michele Lapenna a dare il doppio vantaggio e la vittoria ai suoi, scaraventando di forza il pallone in porta dalla sua posizione ai due metri.

Tutti in acqua e una pagina di storia giallorossa è stata scritta!
#ScusateilRitardo

PRESIDENT BOLOGNA-ROMA NUOTO 9-11 (2-1, 2-2, 4-4, 1-4)
President Bologna: Mugelli, Martelli, Gadignani, Baldinelli A. 3, Moscardino, Dello Margio, Marciano 1, Belfiori 1, Pasotti, Pozzi, Cocchi 2, Tonkovic 2, Bonora. All. Risso.
Roma Nuoto: De Michelis, De Santis, Faraglia, Moroni 1, De Robertis 2, Navarra, Camilleri 4 (2 rig.), Innocenzi 1, Lapenna 1, Calcaterra 1, Africano 1, Narciso, Pinci. All. Gatto.
Arbitri: Bianco D. e Colombo.
Superiorità numeriche: President Bologna 5/8, Roma Nuoto 5/10 + 2 rigori.
Note: espulso Pasotti (B) per proteste nel quarto tempo. Mugelli (B) para un rigore ad Innocenzi nel terzo tempo.
Situazione gare: 2-0 per la Roma Nuoto (Roma Nuoto in A1)
BOLOGNA – Al terzo tentativo la Roma Nuoto ce la fa. E in due sole gare. Ma è stato tutt’altro che facile per i giallorossi di Gatto passare a Bologna contro un’ottima President: sempre avanti nel punteggio, più volte anche di due lunghezze grazie anche a un rigore parato da Mugelli a Innocenzi, la squadra di Risso si è arresa soltanto nel quarto tempo. La svolta sul punteggio di 8-8: i padroni di casa sbagliano una doppia superiorità numerica e sul capovolgimento di fronte subiscono l’uno contro zero di Camilleri, anche oggiAggiungi un appuntamento per oggi determinante. Il maltese trasforma anche il rigore del +2 (8-10).
La President non si arrende, accorcia le distanze in superiorità con Cocchi (9-10), ma Michele Lapenna a due minuti dal termine con un gran gol dal centro mette la parola fine al match (9-11). La Roma Nuoto è in A1.

Ufficio stampa

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania