Rugby> La Federleague sbarca in Africa con il progetto “Kenya Charity Camp Firfl”

La Federazione Italiana Rugby Football League (Firfl) sbarca in Kenya. La Federleague, infatti, vuole allargare i propri confini attraverso un importante progetto denominato “Kenya Charity Camp Firfl”. Un’idea che sarà avviata in maniera sperimentale a partire da novembre e per sei mesi, ma c’è l’intenzione di continuare ad alimentarla per i prossimi tre anni. Nella sostanza la Federazione Italia Rugby Football League manderà allenatori federali negli orfanotrofi di Watamu e Malindi, vale a dire due delle città più importanti della nazione kenyana. Lo scopo dei tecnici della Federleague non sarà semplicemente quello di insegnare e infondere i valori del rugby league agli sfortunati bambini africani, ma l’intento principale della Firfl è quello di aiutare un paese in cui la tragicità degli ultimi avvenimenti di cronaca è stata lampante e ha avuto una eco mondiale. La permanenza dei tecnici federali, nel primo periodo, non sarà affatto breve: ci sarà una sorta di “staffetta” tra il primo gruppo che partirà a novembre e un altro che dovrebbe “dare il cambio” a cavallo tra i mesi di gennaio e febbraio 2014. Il progetto della Firfl è stato subito accolto con entusiasmo dalla locale Federazione di rugby a 13 che lo ha sostenuto e si è adoperata per far sì che l’idea si tramutasse in realtà.
La Federazione di rugby a 13, infine, non nasconde la speranza di poter ottenere fondi, in futuro, da partner attenti a investimenti etici per poter creare borse di studio per i bambini kenyani che vivono realtà drammatiche nella vita di tutti i giorni.

Area comunicazione Federazione Italiana Rugby Football League
www.federleague.it

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania