Ciclismo> Il rosa del Giro d’Italia conquista Belfast e l’Irlanda del Nord

La 97° edizione del Giro d’Italia prenderà il via dal Titanic Quarter di Belfast con un’inedita cronometro a squadre in notturna che lascerà spazio alle due successive tappe pianeggianti ancora a Belfast e lo sconfinamento in Irlanda a Dublino. La Grande Partenza si avvicina (avvio fuori dai confini italiani per l’undicesima volta nella storia del Giro), l’entusiasmo è palpabile nella capitale dell’Irlanda del Nord che ha preso a cuore il colore e il fascino della Maglia Rosa. Di notte, la City Hall è illuminata di rosa, così come l’alone sul bride soleil che circonda l’immenso edificio del Belfast Waterfront, sede del Quartier Generale del Giro nella capitale nordirlandese.
I preparativi per la Grande Partenza sono proseguiti con la conferma ufficiale dei partenti: 198 corridori partecipanti, divisi in 22 squadre di 9 atleti ciascuna. In attesa della prima maglia rosa, l’insidia è rappresentata dal vento, una costante in Irlanda, e che potrebbe condizionare fortemente la prova sui 19,7 chilometri cittadini di Belfast. Sulla carta l’Orica-GreenEdge, l’Omega Pharma–Quick Step di Rigoberto Uran, la BMC Racing Team di Cadel Evans, la Sky e la Garmin-Sharp sono le formazioni in pole per l’assalto alla prima maglia rosa ma bisognerà vedere come usciranno le altre squadre dei maggiori pretendenti alla classifica finale come l’Astana di Michele Scarponi, la Movistar di Nairo Quintana e la Katusha di Joaquin Rodriguez con l’obiettivo di difendersi senza grossi distacchi.
“Anche quest’anno il Giro d’Italia presenta un percorso ricco di contenuti tecnici, riferimenti storici e culturali – afferma il Presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco –. È il nostro evento sportivo d’eccellenza, che si apre anche all’Europa, culla della grande ciclismo. La partenza dall’Irlanda rende omaggio a una nazione particolarmente legata alla Corsa Rosa con il nome di Stephen Roche, vincitore nel 1987. Seguiremo la corsa lungo il tragitto disegnato dall’Europa del Nord fino al Sud d’Italia, con il passaggio al quartiere San Paolo di Bari, davanti alla Scuola di Avviamento al Ciclismo dedicata a Franco Ballerini, per risalire lungo la penisola e concludersi a Trieste, nei 60 anni del suo ritorno al tricolore. Sarà il Giro dei giovani, lo scenario ideale per la nuova generazione di ciclisti che si affaccia alla ribalta piena di fiducia. Tra questi figurano molti talenti del nostro vivaio in grado di correre da protagonisti. Ringrazio ancora la RCS Sport per la sensibilità mostrata nei loro confronti e dei team che investono sul futuro. Auguro a tutta la grande famiglia del Giro d’Italia buon lavoro ed agli atleti di regalarci tante emozioni”.
Sarà il primo Giro d’Italia senza la voce tecnica del ciclismo, per conto di Rai Sport, Davide Cassani che è il nuovo cittì della nazionale azzurra dei professionisti: “Per vincere questo Giro d’Italia bisognerà andare forte in montagna, la corsa si deciderà nell’ultima settimana , però gli uomini di classifica devono stare attenti da subito perché le prime dieci tappe nascondono diverse insidie. I miei favoriti sono Quintana e Rodriguez, alle loro spalle vedo bene Evans, Uran e Scarponi senza dimenticare tra i giovani Fabio Aru”.

ORDINE DI PARTENZA cronosquadre
17:50 Colombia
17:55 Orica – GreenEDGE
18:00 Tinkoff – Saxo
18:05 FDJ.fr
18:10 Katusha
18:15 Movistar
18:20 Lotto Belisol
18:25 Trek Factory Racing
18:30 Belkin
18:35 Europcar
18:40 Lampre – Merida
18:45 Sky
18:50 Cannondale
18:55 Giant – Shimano
19:00 Ag2r La Mondiale
19:05 Androni – Venezuela
19:10 Garmin – Sharp
19:15 Bardiani – CSF
19:20 BMC
19:25 Omega Pharma – Quick Step
19:30 Astana
19:35 Neri Sottoli

DA BELFAST A TRIESTE 21 TAPPE, 3444 CHILOMETRI E TRE GIORNI DI RIPOSO
1° tappa: Venerdì 9 maggio Belfast – Belfast (cronometro a squadre) 21,7 km *** 2° tappa: Sabato 10 maggio Belfast – Belfast 219 km ** 3° tappa: Domenica 11 maggio Armagh – Dublin 187 km * Riposo: Lunedì 12 maggio 4° tappa: Martedì 13 maggio Giovinazzo – Bari 112 km * 5° tappa: Mercoledì 14 maggio Taranto – Viggiano 203 km *** 6° tappa: Giovedì 15 maggio Sassano – Montecassino 247 km ** 7° tappa: Venerdì 16 maggio Frosinone – Foligno 211 km ** 8° tappa: Sabato 17 maggio Foligno – Montecopiolo 179 km **** 9° tappa: Domenica 18 maggio Lugo – Sestola 172 km *** Riposo: Lunedì 19 maggio 10° tappa: Martedì 20 maggio Modena – Salsomaggiore Terme 173 km * 11° tappa: Mercoledì 21 maggio Collecchio – Savona 249 km *** 12° tappa: Giovedì 22 maggio Barbaresco – Barolo (cronometro individuale) 41,9 km **** 13° tappa: Venerdì 23 maggio Fossano – Rivarolo Canavese 157 km ** 14° tappa: Sabato 24 maggio Agliè – Oropa (Biella) 164 km **** 15° tappa: Domenica 25 maggio Valdengo – Plan di Montecampione 225 km **** Riposo: Lunedì 26 maggio 16° tappa: Martedì 27 maggio Ponte di Legno – Val Martello/Martelltal 139 km ***** 17° tappa: Mercoledì 28 maggio Sarnonico – Vittorio Veneto 208 km ** 18° tappa: Giovedì 29 maggio Belluno – Rifugio Panarotta (Valsugana) 171 km **** 19° tappa: Venerdì 30 maggio Bassano del Grappa – Cima Grappa (Crespano del Grappa) (cronometro individuale) 26,8 km ***** 20° tappa: Sabato 31 maggio Maniago – Monte Zoncolan 167 km ***** 21° tappa: Domenica 1° giugno Gemona del Friuli – Trieste 172 km * –

Luca Alò
09/05/2014

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania