CIV Moto 3: Foggia secondo, show ad Imola

Il capitolino incanta sul tracciato emiliano con la sua Rmu 71 e torna a podio dopo Vallelunga: “Risultato fantastico, ora voglio chiudere bene al Mugello”. The Rocket vola quinto in classifica con 67 punti

IMOLA – Dennis Foggia incanta a Imola. Nell’ ottavo round stagionale del Campionato Italiano Velocità 2015 della classe Moto 3, il pilota capitolino della Rmu Racing centra il secondo posto e torna nuovamente a podio dopo l’exploit di Vallelunga dello scorso Maggio. Grinta, coraggio e saggezza per il pilota più giovane di tutto il campionato, capace di riscattare in Gara 2 un inizio weekend caratterizzato da non pochi problemi alla sua moto: già in occasione delle due manche di qualifica Foggia non era riuscito a sfruttare al meglio la sua Rmu 71, e nella Gara 1 di ieri un problema elettrico lo aveva costretto al ritiro dalla quarta posizione a quattro giri dal termine. Con il risultato di oggi Foggia guadagna 20 punti preziosissimi per la classifica, che permettono a “The Rocket” di balzare dalla settima alla quinta posizione con 67 punti all’attivo: un risultato a dir poco straordinario per il più giovane di tutta la Classe, il più importante della sua giovane carriera, all’ esordio assoluto nella Moto 3.
LA GARA – Griglia di partenza invariata, con Foggia in terza fila in virtù della nona posizione guadagnata nelle qualifiche. La direzione gara però prende una decisione importante prima del via: non più 13 ma 11 giri per questo round, le temperature roventi (47 gradi percepiti) costringono a rivedere le misure di sicurezza per i piloti. Si spengono i led rossi. Partenza da urlo per Foggia, che con un’imbucata da campione vola subito in testa al gruppo, poi si attesta in seconda posizione dietro a Di Giannantonio: con quest’ultimo duella fino a riprendersi la vetta nel terzo giro, per poi tornare alle sue spalle. Il pilota della Rmu tiene la seconda piazza inseguito dal terzetto Groppi-Delbianco-Spiranelli, nel quinto giro Delbianco e Spiranelli chiudono in anticipo la gara, mentre Groppi tallona Foggia riuscendo a superarlo al Tamburello. Il terzetto Di Giannantonio, Groppi e Foggia resta invariato per quattro giri di seguito e fa una gara a parte girando sul passo dei 2’00, dietro di loro il vuoto, ma Foggia è in crescendo e non si accontenta: a due giri dal termine “The Rocket” attacca Groppi e lo supera, tornando secondo. Invano l’assalto a Di Giannantonio, che allunga e vince, ma per Foggia è un secondo posto che vale oro: “Sono felicissimo – esordisce il pilota capitolino – è un risultato fantastico, torno a podio dopo Vallelunga e per la prima volta mi avvicino al gradino più alto. Ringrazio il mio team, col quale abbiamo attraversato dei momenti difficili in questo inizio weekend: avevamo rotto il motore, poi il problema elettrico che ieri mi aveva costretto al ritiro. Abbiamo scacciato questi problemi nel modo migliore, rimpiazzandoli con questo bel risultato. Ora voglio chiudere al meglio questo campionato, cercando di dare il massimo nell’ ultima tappa al Mugello”. Il 10 e l’11 Ottobre sul tracciato toscano Dennis e la sua Rmu chiuderanno la stagione con le ultime due gare in programma, ma comunque vada sia per il team reggiano che per il pilota capitolino resta e resterà un campionato dalle grandi soddisfazioni.

Gianluca Meola
Ufficio Stampa e Media Relations

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania