Calcio> Il Trastevere vince e convince: 2-1 all’Aprilia

TRASTEVERE – APRILIA RACING CLUB 2-1

TRASTEVERE: Cavalli, Barbarossa, Calisto, Capodaglio (45′ st Bergamini), Sfanò, Bassini, Bertoldi (43′ st De Iulis), Iannoni, Tajarol (12′ st Neri), Sannipoli (35′ st Marini), Lorusso (35′ st Lucchese). A disp. Casagrande, Tarantino, Falco, Pastorelli.
All. Perrotti

APRILIA RACING CLUB: Manasse, Vitolo (39′ st Agolini), Camara, Esposito, Mattia (31′ st Corvia), Olivera, Spano, Crescenzo (25′ st Campagna), Pezone (25′ st Lapenna), Montella, Zaccaria (43′ st Vespa). A disp. Saglietti, Fe, Battisti, Putti.
All. Greco

RETI: 45′ pt, 7′ st Lorusso (T), 42′ st Spano (A)

ARBITRO: Lovison di Padova
ASSISTENTI: Codemo e Pandolfo di Castelfranco Veneto

NOTE: ammoniti Olivera, Sannipoli, Kamara e Sfanò. Spettatori 200 circa.

ROMA – Prestazione convincente, e vittoria importante per il Trastevere al cospetto dell’ex capolista Aprilia Racing Club. Una gara in cui la squadra di Perrotti ha dimostrato grande attenzione e concentrazione, concedendo davvero poco alla temibile squadra ospite.
Nella prima frazione di gioco poche occasioni da segnalare. Il Trastevere trova anche il goal al 20′ con Iannoni, che di testa supera Manasse. Ma per l’arbitro Lovison lo stesso centrocampista trasteverino commette fallo sull’estremo difensore ospite. Trastevere pericoloso con una rovesciata spettacolare di Stefano Tajarol, con il pallone che termina alti di poco tra gli applausi del pubblico.
L’Aprilia replica alla mezzora quando Cavalli smanaccia su un cross dalla destra, ma la sfera resta all’interno dell’area di rigore, spaventando non poco la difesa amaranto, che in qualche modo riesce ad allontanare. Quando il primo tempo sembra scivolare senza ulteriori emozioni, arriva l’episodio che cambia il match: Lorusso su calcio di punizione dal limite trova l’angolo alto dove Manasse non può arrivare. Vantaggio trasteverino e fine della prima frazione di gioco.
Sempre Lorusso protagonista anche nella ripresa, dove la pioggia cala d’intensità. Il numero 11 amaranto prima colpisce la traversa piena con un gran tiro da fuori area, poi delizia il pubblico con un’altra perla delle sue: un tiro di rara precisione dal limite, da posizione defilata, che bacia il palo e termine alle spalle di Manasse.
Il Trastevere controlla senza particolari problemi l’incontro, senza però chiudere definitivamente la gara, con un paio di ripartenze che potevano essere gestite meglio. E così l’Aprilia trova con l’attaccante Spano il goal che riaccende le speranze dei pontini. Una bella realizzazione, con controllo e tiro in pochi secondi: pallone all’angolino basso dove Cavalli non può arrivare.
Dopo 5 minuti di recupero, il Trastevere può festeggiare la seconda vittoria consecutiva, la prima in casa di questa stagione. Mercoledì si torna subito in campo per la gara di Coppa Italia al “Trastevere Stadium” contro l’Ostiamare. Proprio i biancoviola saranno poi domenica avversari anche in campionato, allo stadio “Anco Marzio” di Ostia.

Questo il commento di capitan Sfanò a fine gara:

“Siamo soddisfatti perché abbiamo ottenuto una vittoria giocando una buona partita, davanti ad un grande avversario. Dopo qualche disattenzione di troppo nelle prime 3 partite, oggiAggiungi un appuntamento per oggi abbiamo messo in campo una cattiveria diversa, ma anche una concentrazione tale da non permettere quasi mai agli avversari di rendersi pericolosi. Peccato per il goal subito nel finale, ma l’importante era portare a casa i 3 punti, e vincere la prima partita in casa. Non abbiamo molto tempo per festeggiare perché mercoledì torneremo a giocare contro l’Ostiamare in Coppa Italia, e vogliamo cercare di andare avanti anche in Coppa. Sappiamo che sarà dura perché Scudieri è un tecnico che fa sempre giocar bene le sue squadre”.

Ufficio Stampa
ASD TRASTEVERE calcio

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania