Basket C dilettanti: prima sconfitta per la Luiss

Parziali: 12-15; 28-40; 54-64, 78-80.
LUISS Roma: Migliaccio 6, Giambene 10, Di Pasquale, Barletta, Baldrati 4, Borsetti ne, Raffaele 23, Di Fabio 12, Italiano 14, Polselli 9. All: Briscese.
Virtus Aprilia: Chiminello 8, Rossetti T. 14, Maillaro ne, Coppa 4, Afeltra 20, Binetti 8, Meleo 12, Puleo ne, Milani ne, Rossetti M. 14. All: Sardo.
Perde la prima partita dell’anno la LUISS Roma che vede violato il proprio campo dalla Virtus Aprilia, vittoriosa per 80-78 al termine di una partita al cardiopalma. I pontini, dopo un primo tempo giocato nel migliore dei modi, al rientro dagli spogliatoi hanno sofferto la voglia degli Universitari di riaprire la gara, che si è conclusa solo negli ultimi 7’’ grazie al canestro di Meleo che ha decretato la vittoria per la formazione biancorossa. Massimiliano Briscese, coach luissino, al termine dei 40’ è apparso, nonostante la sconfitta, comunque soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi: “Abbiamo avuto probabilmente un approccio negativo in una partita così importante, in cui forse abbiamo subìto un po’ di pressione visto che ci presentavamo da imbattuti, e forse è questo è stato l’errore più grave rispetto a tutte le partite precedenti. Sono comunque contento per la reazione da grande squadra che ha giocato con personalità, riuscendo a rimettere in piedi una gara che è nata male, e sinceramente a parte il risultato, non vedo altre cose negative in questa serata. Abbiamo fatto una rimonta eccezionale, recuperando 17 punti ad una grande squadra che è stata quasi perfetta per tutto l’arco dell’incontro, e per me ciò è motivo di grande orgoglio, perché dimostra che stiamo crescendo, e questa partita sarà un tassello importante per il nostro futuro, perché sarà un esempio sia in positivo che in negativo. Valutare il primo tempo ci servirà per capire gli aspetti su cui lavorare maggiormente per colmare le nostre lacune, ma rimane nei nostri occhi soprattutto la grande reazione avuta in una situazione particolare. Probabilmente avremmo meritato qualcosa in più, ma va bene lo stesso, abbiamo dimostrato anche stavolta che questo tipo di gara, intensa e combattuta fino alla fine, è nelle nostre corde, quindi proseguiamo sulla nostra strada, imparando tanto anche da questa sconfitta.”
Nutrita la presenza di pubblico sugli spalti, con molti tifosi giunti dalla città pontina, ma anche tanti supporter bianco blu, oltre che giocatori ed allenatori di altre squadre. I presenti hanno potuto apprezzare anche le Cheerleader della Roma Dance ‘N Cheer che si sono esibite prima della palla a due, poi in tutti gli intervalli della gara.
La partita inizia con le due squadre contratte e dopo 3’ il punteggio recita 6-2 per Aprilia. Il match si gioca su ritmi alti, come ci si aspettava alla vigilia, ed è Afeltra con 4 punti consecutivi a portare la Virtus sull’8-4 al 6°. I liberi di Raffaele e Polselli tengono la LUISS ad una lunghezza di distanza: 7-8 a 3’ dal primo mini-intervallo. Italiano con la prima tripla dell’incontro consente ai suoi di passare in vantaggio (12-11) ma Afeltra è scatenato e realizza ancora 4 punti consecutivi, con i pontini che tornano avanti di 3: 12-15, punteggio con cui si chiude il quarto.
La Virtus Aprilia ricomincia al massimo la seconda frazione con i canestri di Afeltra e Matteo Rossetti, che consentono agli ospiti di trovare il +9: 12-21 dopo 2’. La formazione universitaria soffre la difesa pontina che impedisce ai ragazzi di Briscese di realizzare dal campo, con gli apriliani che riportano in contropiede e riescono a restare quindi sul +9: 23-14. Italiano realizza con un bel coast-to-coast ma Afeltra conferma il suo 100% al tiro e con una sua tripla Aprilia tocca la doppia cifra di vantaggio: 16-26 a metà quarto. I fratelli Rossetti rispondono alla seconda tripla di Italiano, permettendo alla Virtus di portarsi sul +12: 19-31 al 16°. Raffaele e Migliaccio, quest’ultimo dalla lunga distanza, consentono alla LUISS di avvicinarsi (24-31) ma Tommaso Rossetti realizza dai 6,75mt. il canestro del +10 costringendo Briscese ad un time-out risolutivo sul 34-24 in favore dei pontini a 3’ dal rientro negli spogliatoi. Meleo, Binetti e Coppa permettono alla Virtus di portarsi sul +14 (26-40) ma è un canestro dell’ex di turno, Giulio Di Fabio, a mandare tutti al riposo sul 28-40.
Al rientro in campo i biancorossi segnano 5 punti in un amen con Binetti e Tommaso Rossetti, toccando quindi il +17 (28-45) prima dei canestri di Polselli e Italiano: 32-45 dopo 2’. Migliaccio, neo-laureato, segna un’altra tripla e la LUISS ritorna a sole 10 lunghezze di distanza dalla Virtus: 37-47, con Sardo che decide di parlarci su per un minuto. Raffaele subito dopo con un gioco da 3 punti riporta i luissini sotto la doppia cifra di svantaggio, prima della terza tripla personale del più piccolo dei Rossetti, e di un altro gioco da tre punti, questa volta messo a segno da Polselli: 43-50 a metà frazione. La difesa a zona impostata da Briscese mette in difficoltà Aprilia, ma la LUISS non riesce ad approfittarne e gli ospiti con Binetti tornano sul +11: 43-54 a 3’ dall’ultimo mini-intervallo. I pontini riescono a riportarsi sul +15 (44-59) ma finalmente si sblocca Giambene dalla lunga distanza, seguito da 2 liberi di Baldrati che consentono al team universitario di restare in vita: 49-59. L’ultimo minuto vede le due squadre combattere e il quarto si chiude con una tripla di Coppa da un lato, e 5 punti consecutivi di Giulio Di Fabio dall’altro: 54-64 il finale del terzo quarto.
Gli ultimi 10 minuti di gioco ricominciano nel migliore dei modi per la LUISS che con Baldrati e ancora Di Fabio torna a stretto contatto con gli ospiti: 58-64. Chiminello, in ombra fino a quel momento, con 4 punti consecutivi riesce a tenere Aprilia a distanza di sicurezza dai bianco blu, con la LUISS che ‘inganna’ la difesa pontina con le realizzazione di Di Fabio, Italiano e Raffaele e riesce quindi a riaprire completamente i giochi: 67-68 al 34°. Lo stesso Chiminello esce per raggiunto limite di falli, e successivamente Tommaso Rossetti si fa fischiare fallo tecnico per proteste, con gli universitari che impattano sul 70-70 grazie a Giambene, prima di un canestro in contropiede di Afeltra che costringe Briscese al time-out: 70-72 a metà quarto. Le due squadre impiegano quindi due minuti per ritornare a segnare, e precisamente lo fanno con Raffaele e Matteo Rossetti: 72-75 a 2’30’’ dalla fine delle ostilità. A questo punto Raffaele fa 1/2 ai liberi, seguito da un canestro di Meleo allo scadere dei 24’’ che regala ai biancorossi il +4 (73-77) ma a salire in cattedra è Claudio Giambene che, prima con un canestro dall’area, poi con un’incredibile tripla a 7’’ dalla fine, consente alla sua squadra di trovare il pareggio: 78-78. Coach Sardo chiede un minuto di sospensione per organizzare l’ultima azione, che si sviluppa con un assist di Matteo Rossetti per Meleo che sulla linea di fondo controlla con difficoltà il pallone servitogli dal compagno di squadra, e in sottomano realizza il canestro dell’80-78 finale, che fa esplodere di gioia tutta la panchina apriliana e i tanti tifosi accorsi a Roma.
La LUISS, dopo 8 vittorie consecutive, perde la prima partita e l’imbattibilità stagionale, restando quindi a quota 16 punti in classifica, seguita proprio dalla Virtus Aprilia che sale così a 14.

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania