Frascati Scherma, Molinari: Che orgoglio il doppio argento mondiale

Il Presidente Molinari

Il presidente del Frascati Scherma Paolo Molinari ha ancora negli occhi l’orgoglio per il doppio argento di Camilla Mancini e Daniele Garozzo ai campionati mondiali Cadetti e Giovani di Mosca. «E’ stata una prova davvero da applausi per i nostri ragazzi. In una spedizione italiana che è stata un po’ opaca la nostra società ha consegnato due argenti al medagliere azzurro: un risultato eccellente». Entrando nello specifico delle prove individuali ecco l’analisi del massimo dirigente del club frascatano. «Camilla è arrivata in finale battendo avversarie di spessore come la russa Zagidullina e l’americana Kiefer. Poi in finale la Volpi si è dimostrata più brava, ma Camilla è anche più piccola di due anni e quindi è normale pagare qualcosa da quel punto di vista. Anche Daniele ha fatto un percorso eccellente, battendo ai quarti l’altro azzurro Nista, che era tra i favoriti. Poi arrivato in finale, forse ha peccato un po’ di presunzione avendo già battuto il russo Safin in altre occasioni: ha affrettato gli assalti rimediando uno svantaggio che non ha più potuto recuperare. Ma ovviamente siamo orogliosi di queste due medaglie d’argento che seguono il titolo dello stesso metallo guadagnato qualche mese fa da Aspromonte negli Assoluti». A queste grandi soddisfazioni si sono aggiunte quelle nelle prove di squadra: splendido l’oro che Camilla Mancini e le sue compagne (Alice Volpi, Beatrice Monaco ed Olga Rachele Calissi) hanno conquistato stravincendo la prova del fioretto Giovani, mentre nella stessa categoria Daniele Garozzo (assieme a Lorenzo Nista, Edoardo Luperi e Filippo Guerra) ha conquistato un bel bronzo. Sesto posto, infine, per Alessandro Riccardi e gli altri azzurri della sciabola Giovani.

Dopo la brevissima pausa pasquale il Frascati Scherma si ritufferà nell’attività agonistica. Nel calendario tra le date segnate in rosso, oltre alle Olimpiadi, ci sono un paio di appuntamenti importanti. «A Londra andremo con due atleti, la Salvatori e Aspromonte, vedremo se uno dei due o entrambi riuscirà a disputare anche l’individuale oltre che la prova a squadre. A livello assoluto non vanno dimenticati i campionati italiani e quelli europei, ultima prova prima delle Olimpiadi, mentre nell’Under 14 attendiamo con curiosità di vedere come si comporteranno i nostri ragazzi al campionato italiano Gpg che si terrà a Riccione a metà maggio: siamo un po’ preoccupati per le prestazioni poco brillanti dell’ultimo periodo, ma i risultati a quel livello per noi non sono mai stata un’ossessione».

Area comunicazione Frascati Scherma
www.frascatischerma.it

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania