Pallanuoto> Lazio, un punto e a capo

Ennesima grande prova per i biancocelesti che strappano un punto senza centroboa per l’infortunio di Leporale. Finisce 8-8. Pari stretto alla Lazio che, dopo aver rimontato, si fa raggiungere nel finale. Cannella realizza una cinquina. Sebastianutti: “I ragazzi non smettono mai di sorprendermi, potevamo vincerla”
Siamo alle solite, la Lazio è super e si dimostra pronta a combattere su ogni vasca, ma paga l’ennesimo infortunio, questa volta di Leporale, che costringe la squadra a giocare dopo pochi istanti senza centroboa. Nonostante questo i biancocelesti trovano un pari a Bogliasco (8-8), nella terza giornata di A1, rimontando tre gol di scarto nei tempi centrali, ma facendosi raggiungere a sua volta nel finale quando sembrava poter portare a casa addirittura i tre punti. Ancora una volta, dunque, i ragazzi di Claudio Sebastianutti sono stati costretti a disputare una partita senza i due centroboa come era già successo in Coppa Italia (Narciso, infatti, è ancora out per l’infortunio subito con la Nazionale giovanile), ma le soluzioni tecniche trovate dal mister e l’ormai nota compattezza del gruppo hanno permesso di affrontare la partita ad armi pari contro un avversario tosto soprattutto tra le mura amiche. Per qualche minuto, dopo l’uscita di Leporale, la squadra ha sbandato, ha preso tre gol e sembrava il prologo di una giornata difficile, che invece è diventata quasi da incorniciare. Quasi, perché alcune disattenzioni difensive di troppo hanno frenato i biancocelesti, che all’inizio dell’ultimo quarto vincevano addirittura 5-7. E’ stata una partita che ha segnato il definitivo recupero di Giacomo Cannella, autore di cinque gol, compreso quello a 90 secondi dalla fine, che sembrava poter essere della vittoria. Purtroppo per la Lazio, Guidi, ad un minuto dalla sirena, ha fissato definitivamente il risultato sull’8-8. Un punto, comunque, positivo. Sabato prossimo alle 18, la Lazio Nuoto tornerà al Foro contro il Posillipo, in attesa di capire le condizioni di Matteo Leporale.
Il tecnico sul piano vasca, Claudio Sebastianutti: “Una bella partita e un ottimo punto. I ragazzi l’hanno affrontata con il piglio giusto. Abbiamo sofferto all’inizio, poi abbiamo ripreso la gara e alla fine il pari ci sta anche stretto. Leporale? Ha avuto una distorsione al polso, sono molto preoccupato, spero sia un infortunio lieve. Come in Coppa Italia, abbiamo stretto i denti e portato il risultato a casa anche senza un giocatore importante. I ragazzi non smettono mai di sorprendermi, si sono aiutati, hanno dimostrato una voglia stratosferica e un carattere incredibile. Peccato per i troppi errori in fase difensiva. Cannella? Recuperato alla grande”.
BOGLIASCO BENE-SS LAZIO NUOTO 8-8
BOGLIASCO BENE: Prian, Ferrero, A. Di So 1, Fracas 2, Lanzoni 1 (1 rig.), Ravina, Gambacorta, Monari, Guidi 3, Guidaldi, Puccio, Sadovyy 1, Di Donna. All. Magalotti
SS LAZIO NUOTO: Correggia, Ferrante, Colosimo, Sebastiani, Vitale, Antonucci 1, Giorgi 2, Cannella 5, Leporale, Baincolilla, Maddaluno, Marini, Garofalo. All.
Arbitri: Calabro e Frauenfelder
Parziali 3-1, 2-4, 0-1, 3-2
Spettatori 150 circa. Usciti per limite di falli Maddaluno e Antonucci (L) e Sadovyy (B) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Bogliasco 4/10 +1 rigore, Lazio 3/9.

Ufficio Stampa

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania