Scherma> Il 6 ottobre il Dream Team in pedana per la 13° Edizione di “Una stella per Marta”

Il Marta Russo del 2011

Presentata questa mattina in Campidoglio la 13^ edizione di “Una Stella per Marta”, l’evento di scherma che si svolgerà sabato 6 ottobre a Roma. Alla presentazione sono intervenuti l’on. Alessandro Cochi, Delegato per le Politiche sportive di Roma Capitale, Patrizia Prestipino, Assessore allo sport della Provincia di Roma, Aureliane e Donato Russo, genitori di Marta e fondatori della Onlus che porta il nome della figlia, e Giampiero Pastore, consigliere della Federscherma.

Da tredici anni la grande scherma fa tappa a Roma per ricordare Marta Russo, la studentessa universitaria romana uccisa tragicamente alla Sapienza nel 1997. “Una Stella per Marta” è ormai divenuto un appuntamento classico. In pedana il 6 ottobre, all’Aranciera di San Sisto, dalle ore 17, saliranno decine di medaglie azzurre del fioretto femminile e azzurri di fioretto e sciabola maschile. La sfida vedrà in pedana le protagoniste di Londra 2012, vincitrici di tutte le medaglie possibili nel fioretto femminile: ovvero la medaglia d’oro Elisa Di Francisca, l’argento Arianna Errigo, il bronzo Valentina Vezzali e con loro Ilaria Salvatori, che con le tre compagne ha conquistato l’oro a squadre. Nella serata spettacolare, presentata dall’altra campionessa del fioretto, Margherita Granbassi, oltre alla sfida con una giostra all’italiana fra le quattro fiorettiste, ci sarà anche un assalto di fioretto maschile fra l’oro olimpico Valerio Aspromonte e Daniele Garozzo, campione del mondo Cadetti. In più anche la sciabola, con la sfida fra il bronzo olimpico Luigi Samele e l’altro azzurro Luigi Miracco.
Un concentramento di stelle della scherma che si riuniscono nel nome di Marta. Non è la prima volta. Sono tanti i campioni che dal 2000 hanno onorato con la loro presenza il ricordo della giovane promessa del fioretto femminile che fu anche campionessa juniores. Infatti Marta era figlia di Donato Russo, maestro di scherma fra i più apprezzati a livello nazionale. Per questo motivo i più grandi nomi delle lame mondiali hanno sempre aderito con grande partecipazione ad un evento che ha due scopi: ricordare Marta e sensibilizzare la società sul tema della donazione degli organi, obiettivo principale dell’Associazione dedicata a Marta (donatrice), motivo per cui ci sarà anche una raccolta di fondi affinché l’Associazione possa portare avanti il progetto di vita di Marta stessa. In più questo evento si prefigge di essere veicolo di promozione dello sport che storicamente ha regalato il maggior numero di medaglie all’Italia nelle Olimpiadi. La scherma ha così prestato all’evento i più grandi nomi di sempre, trasformando il trofeo Marta Russo in un appuntamento dall’enorme impatto mediatico. Al punto che dal 2003 a Marta Russo è intitolato il torneo itinerante che assegna il tricolore ogni anno. Così, da quando il trofeo Marta Russo ha perso il suo legame diretto con la Capitale, Roma ha voluto continuare a tirare di scherma con un torneo ad esibizione: dal 2004 c’è “Una stella per Marta”. Quest’anno il grazie va anche al fattivo contributo di Roma Capitale e della Provincia di Roma, e al main sponsor PlanetWin.

Le precedenti edizioni
2000 Sala Borromini; 2001 Piazza Navona; 2002 Piazza del Popolo; 2003 Auditorium; 2004 Ippodromo Tordivalle; 2005 Fiera di Roma; 2006 Fiera di Roma; 2007 Auditorium; 2008 Villa Miani; 2009 Giochi del Mare, Gaeta; 2010 Salone d’Onore della Caserma Generale Sante Laria; 2011 Salone d’Onore della Caserma Generale Sante Laria.

Info www.martarusso.org

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania