Ju Jitsu: in 400 per il raduno Csen più importante dell’anno

Grande esordio per lo Stage Nazionale di Ju Jitsu Csen, che ha registrato ben 400 presenze tra praticanti, tecnici e ufficiali di gara, in questa prima edizione che ha visto la disciplina fare da unica protagonista dopo anni in cui si affiancava ad altre arti marziali.

Il raduno, tenutosi a Pomezia (RM) da venerdì 29 a domenica 31 marzo, ha visto alternarsi nella tre giorni 8 docenti, tra membri della Commissione Tecnica Nazionale e ospiti d’onore. Tre gli special guest di rilievo

a partire dal M° Martin Dixon, membro della British Ju Jitsu Association GB (l’organismo nazionale ufficiale del Regno Unito), della United Nations of Ju Jitsu e fondatore della Master of Martial Arts Academy. Insieme a lui il M° Stelvio Sciutto, Okuden e 7° Dan che ha portato in Italia più di 35 anni fa una delle koryu (antiche scuole di Ju Jitsu) più longeve e prestigiose del Nihon Kobudo Kiokai (Nihon Bodukan), del quale il Maestro è tuttora un membro ufficialmente accreditato. OggiAggiungi un appuntamento per oggi, guidata dal 19° Soke Kyoichi Munenori Inoue, la Scuola vanta quasi 400 anni di storia, con un lignaggio ininterrotto di capiscuola. Infine, il M° di Brazilian Ju Jitsu Marcelo Coppa, Allenatore dell’Università brasiliana e pluricampione ai mondiali di Abu Dhabi (2016), Brasile (2013), Vienna (2012) e Cali (2011), al Torneo Emirati Arabi Uniti (2015), ai Nazionali in Brasile (2013, 2008 e 2007) e agli Europei a Lisbona (2012), Hanau (2011) e Modena (2010), oltre ad altre manifestazioni di rilievo internazionale. Tra l’entourage dei Tecnici del Settore Ju Jitsu Csen a salire sui tatami e tenere le lezioni sono stati i M° Francesco Scolti, Guido Nicoli, Fabrizio Strinati, Rita Tana e la Responsabile Nazionale Presidenti di Giuria Luisa Tedde.

Lo stage, iniziato venerdì pomeriggio, ha tenuto impegnati i partecipanti su 10 aree tatami, divise in 3 sale, con momenti formativi pratici nelle aree del Ju Jitsu Tradizionale, Moderno, Agonistico, del Kobudo e della Difesa Personale e con sessioni teoriche dedicate alla formazione e all’aggiornamento dei Tecnici, degli Arbitri e dei Presidenti di Giuria. Per i più piccoli, stage con allestimento di percorso tecnico riservato alla fascia 5-11 anni.

Nella giornata del sabato, gli allenamenti iniziati alle 9:30 del mattino si sono fermati alle h.12:30 per la presentazione ufficiale, alla quale è intervenuto in rappresentanza dell’Ente il Presidente Regionale Csen Lazio Giampiero Cantarini. Lo studio e la pratica delle varie tecniche è ripresa dopo pranzo fino alle 18:30, per poi concludersi nella mattina di domenica. In contemporanea, nell’ultima giornata di stage, la commissione Tecnica Nazionale è stata impegnata con gli esami di passaggio di grado e qualifica, che hanno visto l’assegnazione dei Dan, dei Titoli tecnici e arbitrali a tutti gli idonei.

L’appuntamento annuale si è chiuso alle h. 13:00, per agevolare il ritorno a casa dei praticanti provenienti da quasi tutte le Regioni, anche questa volta arricchiti dagli spunti e dai suggerimenti di un parco docenti di grande rilievo e professionalità, grazie all’ottimo lavoro organizzativo svolto dal Settore Nazionale Ju Jitsu del Centro Sportivo Educativo Nazionale.

“Lo stage è stato un successo, i numeri hanno superato le aspettative per essere la prima volta che il Ju Jitsu Csen organizza un raduno nazionale da solo.” Ha commentato il Responsabile Nazionale del Settore Ju Jitsu Csen e Area Sportiva Agonistica M° Giuliano Spadoni, che ha poi continuato: “Siamo molto soddisfatti del risultato e per questo ringraziamo, oltre alla Presidenza Nazionale che ci supporta costantemente, a tutto lo staff che fa sempre un ottimo lavoro e ai fedeli praticanti che ci seguono ovunque, la Hontai Yoshin Ryu Ju Jitsu Italia del M° Sciutto, che da gennaio 2019 ha sposato i valori del nostro Ente e ha esordito proprio in questa importante occasione.”

Appuntamento adesso al prossimo vicinissimo evento nazionale del Settore: il Campionato Nazionale previsto per il 13 e 14 aprile al Palamazzola di Taranto, che vedrà sfidarsi gli atleti Csen di tutta Italia nelle specialità di Fighting System, Duo System, Duo Show e Ne Waza, insieme al Trofeo dei due mari riservato alle categorie Bambini e Ragazzi.

Ufficio Stampa CSEN Ju Jitsu

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania