Rugby> A Padova sconfitta di misura per le Fiamme che conquistano un punto

Presutti: “C’è mancato veramente poco. Qualche errore di troppo ci ha condizionati,ma comunque abbiamo portato a casa un punto prezioso”.

IL COMMENTO
Padova – Le Fiamme escono sconfitte di misura dal “Memo Geremia”, ma portano comunque a casa un punto prezioso per la classifica che le vede ancora saldamente al settimo posto a quota 25. Una sconfitta che, per come è maturata, lascia un po’ l’amaro in bocca al XV della Polizia di Stato che impone ai padroni di casa il proprio gioco per gran parte del primo tempo. I ragazzi di Presutti, oggiAggiungi un appuntamento per oggi accolto alla Guizza con uno striscione che riportava “Pasquale, per sempre nei nostri cuori”, sono stati anche sfortunati quando, nel primo tempo, Benetti scivolava e falliva il calcio dello 0 a 9 che avrebbe potuto far chiudere alle Fiamme il primo tempo in vantaggio. I Cremisi, come sempre, hanno lottato fino alla fine conquistando un punto, continuando così a costruire, partita dopo partita, quella salvezza obiettivo della stagione.
Di positivo c’è da dire che oggiAggiungi un appuntamento per oggi le Fiamme Oro hanno messo paura ad una delle grandi del rugby italiano, stando sempre con il fiato sul collo degli avversari, concedendogli poco e niente, soprattutto nei primi 45 minuti.
“C’è mancato poco – ha detto il coach delle Fiamme Pasquale Presutti – veramente poco. Anche se abbiamo commesso qualche errore di troppo, sono comunque contento della prestazione dei miei ragazzi. Abbiamo conquistato un punto prezioso. Non posso, però, nascondere che, quando sono sceso in campo e ho visto lo striscione che mi hanno dedicato i tifosi, ho provato una grande emozione. E per questo li ringrazio dal profondo del cuore”.
Il prossimo impegno vedrà i cremisi affrontare i primi in classifica del Viadana il prossimo 3 marzo sul sintetico del “Gelsomini”.
LA CRONACA
Le Fiamme iniziano premendo il piede sull’acceleratore, sorprendono i nerocrociati e vanno in vantaggio dopo meno di dieci minuti con Nicola Benetti che mette tra i pali un calcio da circa 50 metri. Il numero 9 cremisi si ripete al 13’, sempre dalla piazzola, e porta lo score sullo 0 a 6. Le Fiamme nei primi venti minuti mantengono saldo nelle mani il pallino del gioco e al 19’ hanno di nuovo la possibilità di portarsi avanti sempre con Benetti, ma stavolta il mediano cremisi scivola e non porta a casa i tre punti. Al 37’ i ragazzi di Presutti restano in 14 per il giallo che l’arbitro Mitrea assegna al tallonatore cremisi Valerio Vicerè. Con le Fiamme in inferiorità numerica i padroni di casa riescono subito a capitalizzare il vantaggio e con la mischia entrano nell’area di meta, permettendo ad Ansell di schiacciare. La trasformazione di Menniti-Ippolito porta avanti i veneti che chiudono il primo tempo in vantaggio 7 a 6.
Al rientro in campo il Petrarca inizia a fare la voce grossa e dopo pochi minuti va di nuovo in meta con Sanchez che sfrutta una superiorità numerica e porta i padroni di casa, dopo la trasformazione di Menniti-Ippolito, sul 14 a 6. Coach Presutti corre ai ripari e, nell’arco di dieci minuti, cambia tutta la prima linea. Ma è il Petrarca a fare il gioco, anche quando resta in 14 per l’espulsione temporanea di Bertetti al 67’: infatti sono i padroni di casa ad andare ancora avanti al 73’ con Menniti-Ippolito dalla piazzola. Gli ultimi minuti sono i più concitati, con le Fiamme che premono per portare a casa almeno un punto. Ci riescono in pieno recupero con Nicola Benetti che, all’82’, va in meta e fissa lo score finale sul 17 a 11.
IL TABELLINO
Padova, Impianti Sportivi “Memo Geremia” – Sabato 16 Febbraio 2013
Eccellenza 13° giornata
PETRARCA PADOVA vs FIAMME ORO RUGBY 17-11 (7-6)
Marcatori: p.t. : 8’ cp Benetti (0-3); 12’ cp Benetti (0-6); 42’ m Ansell tr. Menniti – Ippolito (7-6); s.t.: 3’ m Sanchez tr. Menniti – Ippolito (14-6); 33’cp Menniti-Ippolito (17-6); 42’ m. Benetti (17-11).
PETRARCA PADOVA: Menniti-Ippolito; Bellini, Ziegler, Bertetti (v.cap), Innocenti; Sanchez, Billot (38’ s.t. Soffiato); Sarto (18’ p.t. Ansell), Conforti, Holmes, Mathers (18’ p.t. Targa), Tveraga; Leso, Gega (cap) (36’ s.t. Damiano), Furia (34’ s.t. Caporello).
A disposizione non entrati: D’Agostino, Bortolussi, Favaro.
All. Moretti/Salvan
FIAMME ORO RUGBY:Barion; Mariani, Massaro, Forcucci, Valcastelli; Canna, Benetti; Balsemin (37’ p.t. Cerqua, 8’ s.t. Balsemin), Vedrani, Zitrelli, Sutto, Galluppi (13’ s.t. Cazzola); Duca (8’ s.t. Di Stefano), Vicerè (21’ s.t. Cerqua), Cocivera (34’ s.t. Gentili).
A disposizione non entrati: Pellegrinelli, Marinaro, Boarato, De Gaspari.
All. Presutti/Valsecchi
Arbitro: Mitrea (TV)
g.d.l. Rossi (PC) e Armanini (PR)
quarto uomo: Valbusa (TV)
Cartellini: 37’ p.t. giallo Vicerè (Fiamme Oro Roma); 27’ s.t. giallo Bertetti (Petrarca Padova)
Man of the match: Tyrone Holmes (Petrarca Padova)
Calciatori: Menniti – Ippolito (Petrarca Padova) 1/2; Benetti ( Fiamme Oro Roma) 2/4
Note: giornata di sole leggermente ventilata, temperatura gradevole, campo allentato, 1.200 spettatori
Punti conquistati in classifica: Petrarca Padova 4; Fiamme Oro Roma 1

Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania