Pallanuoto> Vis, match-point per l’A1

Domani al Foro Italico (17:30) va in scena gara 2 di finale playoff promozione, occasionissima per la formazione di Cristiano Ciocchetti che sulla scorta della vittoria col Civitavecchia nel primo round può chiudere i giochi e scrivere la storia del club capitolino: “Non è la stessa SNC vista in Regular Season, daremo il massimo”. Pappacena: ”Sarà una battaglia, ma per loro è l’ultima spiaggia”

ROMA – La febbre è alta al Foro Italico. Domani pomeriggio alle 17:30 la Roma Vis Nova riceverà la SNC Civitavecchia per Gara 2 di finale promozione per l’A1. Dopo l’epica vittoria ai rigori di Sabato scorso al PalaEnel di Civitavecchia (15-14), la formazione di Cristiano Ciocchetti si giocherà uno storico match-point per l’accesso dei leoni nella massima serie nazionale della prossima stagione. Il sette capitolino ha dimostrato di saper tenere testa ad un’avversaria quotata come quella rossoceleste, sfiancata nel primo round grazie alla freschezza atletica, alla velocità e al nuoto, e stesa con una tigna ed una maturità che solo le grandi squadre sanno impiegare in acqua in appuntamenti del genere. Seppur impensabile ad inizio campionato per la squadra più giovane di tutte tra Serie A1 e A2, dopo l’impresa di Sabato ora Roma ci spera davvero. Accarezzare il sogno di un posto nella massima serie nazionale si può, ma sarà necessario dare il tutto per tutto per non perdere il treno che domani passerà dalle parti del Foro. E tramutare quel sogno, in realtà.

PARLA COACH CIOCCHETTI – Foro Italico. I ragazzi si allenano sotto gli occhi di coach Ciocchetti e Daniele Ruffelli. I leoni hanno avuto il tempo per ricaricare le batterie e seguire la tabella del preparatore atletico Alessandro Amato che (per chi non lo sapesse) è anche quello del nostro settebello azzurro di Sandro Campagna. Ecco cosa dichiara il tecnico capitolino alla vigilia del match:

Facciamo prima un passo indietro sulla partita di Sabato scorso: cosa ha funzionato?
“Sono stato molto contento della prestazione dei ragazzi, soprattutto dal punto di vista caratteriale. Nonostante questo sia il gruppo più giovane di tutti tra A1 e A2, Sabato sembravamo noi quelli con maggiore esperienza e carisma: in una bolgia come quella del PalaEnel, in trasferta, a 4 minuti dalla fine, sotto di 2 reti, avere la capacità non solo tecnico-tattica ma anche psicologica di riprendere e pareggiare una finale promozione è segno di una maturità incredibile che francamente non ti aspetti da ragazzi di 18-20 anni”

Cosa invece è andato meno bene?
“Il tempo a disposizione non è stato molto. Scaricata la tensione di gara 1 ci siamo rimessi subito in moto e abbiamo rivisto alcune cose, soprattutto in fase difensiva: alcune scalate di posizione sulle nostre difese, alcune posizioni tra i giocatori in acqua”

Che Civitavecchia ti aspetti domani al Foro?
“Partiranno aggressivi da subito, anche se Sabato non ho ritrovato lo stesso Civitavecchia visto in Regular Season. Poi adesso la SNC non può più perdere, la pressione per loro sarà davvero tanta, contrariamente a noi che avremo dalla nostra un match-point col ‘fattore campo’ ed una vittoria già dalla nostra”

Alla vigilia della prima sfida il Civitavecchia aveva i favori del pronostico: è ancora così?
“I numeri li davano per favoriti. Diciamo che se in un ipotetico gioco di percentuali dicevamo alla vigilia 51% loro e 49% noi, adesso è diventato 50% e 50%. Sulla scorta di ciò che ho detto prima non posso non avere sensazioni positive per la sfida che ci attende domani pomeriggio, sempre che si giochi con quella stessa intensità e voglia di combattere che ci ha caratterizzato nel primo round. Ma su questo non ho dubbi. I ragazzi sono consapevoli che l’obiettivo è a portata di mano e faranno di tutto per non lasciarselo sfuggire”

PARLA “IL VICHINGO” – Simone Pappacena è stato uno dei protagonisti indiscussi della vittoria di Sabato al PalaEnel. Il “vichingo” (come lo chiamano in squadra) solo nella lotteria dei rigori aveva strozzato l’urlo dei sostenitori giallorossi sugli spalti dl PalaEnel stampando il primo match-point della Vis sulla traversa di Visciola; ma qualità e quantità non sono mai venuti meno in vasca, impreziosite anche da due reti tra cui la palomba formidabile messa nel sacco che è valsa il momentaneo 6-6. Ecco il pensiero di Pappacena sul big-match di domani:

Dove ha vinto veramente la Vis Sabato scorso?
“L’approccio alla partita di Sabato scorso è stato importantissimo. Abbiamo fatto noi la partita contro quella squadra e quel pubblico. Gare del genere sotto l’aspetto emotivo sarebbero state difficilissime per chiunque, figuriamoci per una squadra così giovane come la nostra: e invece quanto carattere, siamo sempre stati in partita andando pure in vantaggio per più di una volta. Questo è stato determinante a far cadere l’ago della bilancia su di noi. Il Civitavecchia si aspettava di trovarsi di fronte la squadra più debole, e invece è stato il contrario. Anche sul piano atletico, la nostra prestazione è stata da incorniciare. E lo scotto sul piano fisico loro l’hanno pagato molto”

Ma in gare come queste la vittoria va subito dimenticata per soffocare facili entusiasmi…
“La vittoria di Sabato ci ha dato ancora più fiducia nei nostri mezzi, ma nel gruppo c’è grande consapevolezza che non si è ancora fatto niente, siamo solo a metà dell’opera. Dopo i complimenti composti, la prima reazione di Cristiano (Ciocchetti, ndr) alla vittoria di Sabato è stata quella di dirci che non avevamo ancora fatto nulla. Calma. Domani non entreremo certo in acqua pensando di aver chiuso i giochi. Sarà una battaglia durissima”

Per Civitavecchia è l’ultima chance: quanto peserà per loro questa responsabilità?
“Voglio premettere che noi abbiamo fatto una stagione incredibile, centrando un traguardo impensabile ad inizio campionato. Ecco perchè alla vigilia della finale dicevo che loro avevano tutto da perdere avendo puntato apertamente l’ A1 e fallito già la finale promozione dell’anno scorso con la CC Napoli. Con lo svantaggio dalla loro, oggi ho maggior convinzione che avranno ancor più tutto da perdere anche domani: sentiranno una pressione incredibile, per loro è l’ultima spiaggia mentre noi potremmo ancora giocarcene ancora una. Ma domani per la Vis deve rappresentare la partita decisiva per chiudere i giochi, venderemo cara la pelle e faremo di tutto per vincere”

L’inizio della partita è fissato per le 17:30 al Foro Italico (ingresso libero), gli arbitri dell’ incontro saranno Gomez e Castagnola.

FINALE PLAYOFF PROMOZIONE – SERIE A2 MASCHILE 2013-2014
Gara 2 del 25/06/2014

ROMA VIS NOVA – SNC CIVITAVECCHIA

Roma Vis Nova: Bonito, Pappacena, Murro, Ferraro, Miskovic, Briganti, Spinelli, Innocenzi, Vitola, Manzo, Priori, Cuccovillo, Serrentino. All. Ciocchetti.

Gianluca Meola
Responsabile Relazioni Esterne e Comunicazione Roma Vis Nova Pallanuoto

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania