Calcio> Cynthialbalonga, Mirimich: “Il primo gol in D? Dedicato alla memoria di Romina”

Genzano (Rm) – Pur con qualche difficoltà, la serie D della Cynthialbalonga è tornata al successo piegando il Termoli (fanalino di coda) per 2-0 nel match giocato a Pavona per l’indisponibilità dei campi di Genzano e Albano. “In questo periodo stavamo avendo qualche difficoltà a centrare il risultato pieno – dice il centrocampista classe 2004 Alessandro Mirimich – Siamo partiti bene e siamo passati in vantaggio con il gran gol di Sivilla nella fase iniziale, poi dopo un po’ abbiamo abbassato un po’ il ritmo e la gara non ha visto grandi occasioni. Nel finale sono riuscito a realizzare il gol del raddoppio, è stato importante evitare rischi grazie al doppio vantaggio”. Per Mirimich è stato il primo gol in assoluto in serie D e la dedica non può che essere speciale: “Il pensiero è per mia cugina Romina Trenta, scomparsa a inizio anno”. La stagione di Mirimich è stata particolare: dopo un inizio di stagione in cui aveva quasi sempre un posto tra i titolari, ora (come accaduto col Termoli) cerca di dare il suo contributo da subentrato: “E’ il mio primo anno di serie D e sto vivendo tutto ciò che mi succede con grande serenità, dando il massimo durante gli allenamenti e provando ad aiutare la squadra quando vengo chiamato in causa nelle partite. La fiducia del mister la sento sempre, poi lui fa le sue scelte. Il mio ruolo preferito è quello di intermedio, ma mi adatto tranquillamente alle esigenze della squadra”. L’ex giocatore dell’Under 18 della Roma spiega i motivi che lo hanno portato a vestire la maglia della Cynthialbalonga: “Fare un campionato difficile come la serie D mi è l’idea sembrata giusta, questa è una categoria importante per migliorare sia mentalmente che fisicamente. Inoltre essendo di Velletri è stata anche una soluzione logisticamente comoda per me”. La Cynthialbalonga è tornata a due punti dalla zona play off, anche se sono undici i punti di distacco dal Pineto capoclasse: “Noi pensiamo sempre di riuscire a fare il massimo, poi vedremo questo che cosa significherà alla fine della stagione. Ora andiamo a Fano (squadra che ha due punti in più dei castellani, ndr) per cercare di dare continuità alla vittoria col Termoli” conclude Mirimich.


Area comunicazione

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania