Hockey> Si infrange sull’India il sogno olimpico

India-Italia (FEMM.): 1-0 (0-0)
Italia-Singapore (MASC.): 4-0 (2-0)

HOCKEY SU PRATO:
Si infrangono contro l’India le speranze italiane di portare una nazionale, quella femminile, ai Giochi di Londra 2012. A New Delhi, davanti al folto pubblico di casa, l’India batte 1-0 l’Italia e conquista l’accesso alla finale di domani (h. 15:30 italiane) nella quale contenderà al Sudafrica il pass olimpico. Per l’Italdonne, solo la finalina per il terzo posto contro l’Ucraina (h. 13:00). Vittoria dell’Italia maschile contro Singapore (4-0) nell’ultima gara della fase a girone; domenica gli azzurri affrontano nuovamente gli asiatici nella simbolica sfida per il quinto e il sesto posto finale nel torneo.

TORNEO FEMMINILE – India-Italia 1-0 (0-0)

CRONACA. Fernando Ferrara manda in tribuna il portiere Martina Chirico e l’attaccante Giulia Pacella mentre nell’undici titolare, rispetto alla gara vinta con l’Ucraina, rientra Lovagnini. I primi minuti sono di marca indiana. Al 10’ sono le padrone di casa a usufruire del primo corner corto (a fine primo tempo saranno quattro quelli in loro favore), ma Roberta Lilliu effettua prima una parata sul tiro diretto poi uno strepitoso intervento, con il guantone in opposizione, in occasione di una ribattuta. Al 14’ la pallina arriva pericolosamente nell’area azzurra, ma la difesa controlla, mentre al 17’ l’India usufruisce di due corner corti in rapida sequenza, che non portano eccessivi pericoli alla retroguardia azzurra. Al 20’ è ancora una volta super Roberta Lilliu, che interviene, in uscita, prima con il corpo poi con il bastone su una doppia occasione delle indiane, brave a innescare un contropiede. Due minuti più tardi l’Italia (in superiorità numerica per effetto del primo verde della gara) usufruisce di due corner corti: se il secondo viene deviato fuori, sul primo c’è rammarico per il mancato intervento di Ana Laura Bertarini successivo alla parata del portiere. L’ultima grande occasione della frazione capita al 29’, quando Jaspreet, su corto, tira fuori la pallina di poco. Si va a riposo sullo 0-0. Nella ripresa è ancora India in avvio, ma una occasione propizia, al 6’, termina con una conclusione fuori di un soffio. Al 10’ corto (molto dubbio) per l’India e conclusione senza esito. Due minuti più tardi è l’Italia a usufruire di un penalty corner, ma il tiro potente di Alessia Padalino viene deviato sopra la traversa. Al 20’, l’India vede assegnarsi il sesto corner corto della sua partita, quello decisivo. Buona l’esecuzione, sulla quale Lilliu interviene con attenzione, ma sulla ribattuta arriva il tocco decisivo di Ritu Rani: è l’1-0 che gli arbitri inizialmente non assegnano, salvo poi tornare immediatamente sui loro passi. L’Italia prova a spingere di più; il gol la condanna a cercare almeno il pareggio, ma i corner corti concessi alle azzurre al 23’ e al 32’ (due consecutivi) si rivelano senza esito. Le speranze italiane di accedere alla finale contro il Sudafrica (fermato sul pari nel MatchDay 3 dalle azzurre) si infrangono davanti all’India padrona di casa, che infligge all’Italdonne l’unica, ma amara, sconfitta del torneo preolimpico. Domani si giocherà per il terzo posto contro l’Ucraina; inizio fissato alle h. 13:00 (ore italiane).

TORNEO FEMMINILE India-Italia: 1-0 (0-0)

INDIA: Bali, Lakra (cap.), Thokchom, Rani Ritu, Katariya, Handa, Barla, Yendala, Kaur Joydeep, Pukhrambam, Pradhan. Entrati: Rani Poonam (8’), Rampal (8’), Thakur (10’), Kaur Jaspreet (23’). A disposizione: Kaur Kirandeep. Allenatore: Chidambaram Kumar.

ITALIA: Lilliu, Mirabella, Padalino, Bertarini, Ronsisvalli, Gonzales Casale, Ruggieri, Lovagnini, Braconi, Tiddi (cap.), Wybieralska.
Entrati: Traverso (19’), G. De Guio (24’), E. Pacella (24’), G. De Guio (62’). A disposizione: Baetti. Allenatore: Fernando Ferrara.

Marcatori: 55’ Rani Ritu (IND, cc).
Note. Cartellini verdi: 21’ Lakra (IND), 38’ Ronsisvalli (ITA)

I RISULTATI DI OGGI:
Ucraina-Polonia 1-0
Sudafrica-Canada 4-1
India-Italia 1-0

CLASSIFICA:
Sudafrica 13, India 10, Italia 8, Ucraina 7, Canada 4, Polonia 0.

LE GARE DI DOMANI:
5°-6° posto: Canada-Polonia
3°-4° posto: Italia-Ucraina (h. 13.00 italiane)
1°-2° posto: Sudafrica-India (h. 15:30 – chi vince va alle Olimpiadi)

CALENDARIO ITALIA FEMMINILE (orario italiano):
sabato 18 febbraio (h. 07:30): Italia-Canada 2-2 (1-0)
domenica 19 febbraio (h. 05:30): Italia-Polonia 4-1 (0-0)
lunedì 20 febbraio: RIPOSO
martedì 21 febbraio (h. 07:30): Italia-Sudafrica 1-1 (1-0)
mercoledì 22 febbraio (h. 05:30): Italia-Ucraina 2-1 (1-0)
giovedì 23 febbraio: RIPOSO
venerdì 24 febbraio (h. 13:30): Italia-India 1-0 (0-0)

TORNEO MASCHILE – Italia-Singapore 4-0 (2-0)

CRONACA. C’è Melato nella formazione iniziale messa in campo da Roberto Da Gai, che schiera Guida tra i pali. In tribuna, con Federici, c’è Dussi. Panchina iniziale per Nunez e Nanni. Italia e Singapore giocano per cercare i primi punti in questo torneo, sapendo già che domenica dovranno affrontarsi nuovamente nella sfida utile ad assegnare il quinto e sesto posto nel torneo. Le squadre interpretano subito con entusiasmo l’avvio e la prima (grande) occasione è per Nunez, che su corner corto manda la pallina fuori di poco. L’Italia acquisisce metri di campo, fa (nettamente) la partita e raggiunge con pieno merito il vantaggio al 17’ con Salas, che batte con grande mestiere il portiere Chang Ng. Gli asiatici hanno una formazione assai giovane, cresciuta (per forza di cose) molto velocemente nel corso del torneo e nella parte finale del primo tempo mettono in difficoltà Guida sugli sviluppi di un corner corto. Sono però gli azzurri a segnare (ancora) con Nunez, che firma il 2-0 a pochi istanti dalla prima sirena. Nella ripresa la gara rimane vivace e gli azzurri controllano il gioco, senza però riuscire a ferire nei primi quindici minuti di gara. Poi è Nunez a segnare (3-0) e a dare, al risultato del successo dell’Italia, proporzioni più congrue alla mole di gioco espressa. Chiude i conti Melato, su corner corto, a un minuto dall’ultima sirena. Finisce 4-0 e l’Italia conquista i suoi primi (tre) punti nel torneo preolimpico. Agustin Nunez, a fine partita, ha ricevuto il premio di miglior giocatore della partita.

TORNEO MASCHILE Italia-Singapore 4-0 (2-0):

ITALIA: Guida, Lunetta (cap.), Melato, Vargiu, Cirina, Cottam, Truksinas, Zalatel, Malta, Salas, Murgia. Entrati: Nunez (8’), Corsi (9’), Nanni (11’), Pretti (16’), Rossi (28’).
A disposizione: -. Allenatore: Roberto Da Gai.

SINGAPORE: Ng Chang, Asali, Yuhari, Zul’kepli, Marican, Tan, Ismail, Abdul Rashid, Jailani, Kamsani, Mat Rahim. Entrati: Suhaili (7’), Sasi Abdullah (8’), Abdul Razak (8’), Salim (11’), Asyraf (25’). A disposizione:-. Allenatore: Sunil Prasad

Marcatori: 18’ Salas (ITA, az), 35’ e 52’ Nunez (ITA, az), 69’ Melato (ITA, cc).
Note. Cartellini verdi: 42’ Jailani (SIN)

I RISULTATI DI OGGI:
Italia-Singapore 4-0
Francia-Canada 1-1
India-Polonia 4-2

CLASSIFICA:
India 15, Francia 10, Polonia 10, Canada 7, Italia 3, Singapore 0.

DOMANI: RIPOSO
LE GARE DI DOMENICA:
5°-6° posto: Italia-Singapore (h. 11.30 italiane)
3°-4° posto: Polonia-Canada
1°-2° posto: India-Francia (h. 15:30 – chi vince va alle Olimpiadi)

CALENDARIO ITALIA MASCHILE (orario italiano):
sabato 18 febbraio (h. 09:30): Italia-Canada 0-9 (0-3)
domenica 19 febbraio (h. 15:30): Italia-India 8-1 (6-1)
lunedì 20 febbraio: RIPOSO
martedì 21 febbraio (h. 11:30): Italia-Polonia 7-2 (4-2)
mercoledì 22 febbraio (h. 11:30): Italia-Francia 0-3 (0-0)
giovedì 23 febbraio: RIPOSO
venerdì 24 febbraio (h. 07:30): Italia-Singapore 4-0 (2-0)

Questa la lista di atlete, che partecipano al torneo preolimpico:

1. Maria Victoria Baetti (Jockey Club Rosario), 2. Ana Laura Bertarini (UD Taburiente), 3. Valentina Braconi (La Tablada), 4. Martina Chirico (CUS Pisa), 5. Giulia De Guio (SG Amsicora), 6. Marta De Guio (SG Amsicora), 7. Magdalena Gonzalez (UD Taburiente), 8. Aldana Lovagnini (UD Taburiente), 9. Roberta Lilliu (SG Amsicora), 10. Dalila Mirabella (CUS Catania), 11. Elisabetta Pacella (HF Libertas S. Saba), 12. Giulia Pacella (HF Libertas S. Saba), 13. Alessia Padalino (Klein Zwitserland), 14. Macarena Ronsisvalli (River Plate), 15. Giuliana Ruggieri (Gimnasia Y Esgrima), 16. Chiara Tiddi (San Sebastian), 17. Celina Traverso (SG Amsicora), 18. Agata Wybieralska (H. Mori Villafranca).
Allenatore: Fernando Ferrara. Team Manager: Gianni Rossi.

Questa la lista di atleti, che partecipano al torneo preolimpico:

1. Michele Cirina (HC Suelli), 2. Andrea Corsi (Tevere Eur Hockey), 3. William Cottam (South Gate), 4. Lorenzo Dussi (Tevere Eur Hockey), 5. Fabrizio Federici (HC Roma), 6. Davide Guida (CUS Catania), 7. Jacopo Lunetta (CUS Padova), 8. Daniele Malta (HC Roma), 9. Mattia Melato (Butterfly), 10. Gabriele Murgia (Più Unica Paolo Bonomi), 11. Alessandro Nanni (HC Roma), 12. Agustin Nunez (Royal Antwert), 13.Mattia Pretti (HC Roma), 14. Telemaco Marco Rossi (HC Roma), 15. Ignacio Salas (Più Unica Paolo Bonomi), 16. Nicolas Truksinas (Tevere Eur Hockey), 17. Andrea Vargiu (HC Suelli), 18. Martin Zalatel (MHC-Oss).
Allenatore: Roberto Da Gai. Team Manager: Sebastiano Scalisi.

Sono tre (per la maschile, altrettanti per la femminile) i tornei preolimpici che si disputeranno per assegnare altrettanti tagliandi per i Giochi di Londra.
I tornei maschili si svolgono a New Delhi (18-26 febbraio), India, a Dublino, Irlanda (10-18 marzo) e a Kakamigahara, Giappone (25 aprile-6 maggio).
I tornei femminili si svolgono a Nuova Delhi (18-25 febbraio), Kontich, Belgio (17-25 marzo) e a Kakamigahara, Giappone (25 aprile-5 maggio).

Queste le squadre che si sono già qualificate, in base al piazzamento nelle ultime edizioni delle coppe continentali:

MASCHILE
Squadra ospitante: Gran Bretagna
Europa: Germania, Olanda, Belgio
Asia: Pakistan
Oceania: Australia, Nuova Zelanda
Americhe: Argentina
Africa: – (*)
Ripescata: Spagna

FEMMINILE
Squadra ospitante: Gran Bretagna
Asia: Cina, Corea
Europa: Olanda, Germania
Oceania: Australia, Nuova Zelanda
Americhe: Stati Uniti
Africa: – (*)
Ripescata: Argentina

L’Hockey su Prato maschile è presente ai Giochi Olimpici sin dall’edizione di Londra del 1908. Il record di successi olimpici appartiene all’India (otto medaglie d’oro e undici medaglie complessive); l’Hockey su Prato femminile è stato introdotto a partire da Mosca 1980 (la nazione con più medaglie d’oro, tre, è l’Australia).

Marco Ghighi
Federazione Italiana Hockey
Comunicazione FIH

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania