Basket> La Virtus sorprende Cantù

Acqua Vitasnella Cantù-Acea Virtus Roma 71-75 ( 17-16, 36-32, 48-52)
Acqua Vitasnella Cantù: Abass 2, Uter 1, Rullo 6, Leunen 11, Jenkins 19, Buva 2, Marconato ne, Ragland 13, Aradori 9, Cusin 8, Gentile. All. Sacripanti
Acea Virtus Roma: Goss 6, Jones 14, Reali ne, Tonolli ne, Righetti ne, D’Ercole, Hosley 9, Baron 13, Szewczyk 6, Moraschini, Mbakwe 14, Kanacevic 13. All. Dalmonte

Comincia con una vittoria la serie dei quarti di finale playoff dell’Acea Virtus Roma, che priva di Josh Mayo, assente a causa di un problema al ginocchio destro, espugna il Pianella vincendo 71-75 contro l’Acqua Vitasnella Cantù.

Mbakwe apre subito le marcature, ma Cantù risponde con un 6-0 firmato Cusin, Jenkins e Ragland. Roma accorcia con Mbakwe e Hosley, ma una tripla di Rullo manda i padroni di casa sul +7. L’Acea replica con Jones e Szewczyk, poi trova il primo vantaggio con Baron all’inizio della seconda frazione. L’Acqua Vitasnella sorpassa subito con Rullo e Ragland, ma con Kanacevic realizza un parziale di 7-0 e riporta la Virtus avanti. Cantù impatta con Aradori e passa avanti con Buva, Roma trova il -1 con Jones ma Cusin manda le squadre all’intervallo sul 36-32.
Al ritorno dagli spogliatoi la Virtus accorcia con Hosley e trova il sorpasso con Mbakwe. I padroni di casa replicano con Ragland e Leunen, ma Roma si riporta avanti con Jones. Le due squadre lottano punto a punto, ma le triple di Szewczyk e Kanacevic spingono la Virtus sul +4 a 10’ dal termine. L’Acea tocca il +7 con Baron, ma le triple di Aradori e Leunen riportano i canturini a una sola lunghezza. Cantù trova il sorpasso con Ragland, poi allunga con un tiro da tre punti di Jenkins. Roma risponde con un altro 7-0 firmato da Goss, Baron e Jones, ma Jenkins pareggia con una tripla. Finale al cardiopalma: dalla lunetta Goss riporta in vantaggio la Virtus, dalla parte opposta Leunen fa 1/2 come anche Jones a 10” dalla sirena. E’ Baron a segnare i liberi del 71-75 finale.

Queste le parole di coach Dalmonte in sala stampa: «Ho fatto i complimenti alla squadra per la vittoria, poi ho detto ai ragazzi che nei playoff è fondamentale resettare la mente in vista della prossima gara, imparando da quanto fatto oggi. Adesso abbiamo un giorno di tempo per riposare, riguardarci e ripartire. Abbiamo fatto un punto, ma la serie è lunga e tra 48 ore si torna di nuovo in campo. Ora per la nostra crescita mi aspetto la giusta mentalità. L’analisi? Abbiamo sofferto qualche uno contro uno di troppo nei primi 20’, facendo meglio nella seconda parte. In gara 2, per testare la nostra maturità, ci sono aspetti in cui possiamo fare meglio. Cantù ci aggredirà in maniera asfissian

Ufficio Stampa

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania