Rugby> Le Fiamme soffrono, ma il derby resta cremisi

Roma – Fiamme Oro dal doppio volto oggi al CPO “Giulio Onesti” dove è andato in scena il recupero della prima giornata del “Peroni TOP10”, che prevedeva il derby con la Lazio.

Alla fine la spuntano le Fiamme, che portano a casa il bottino pieno vincendo 26 a 19, ma la squadra allenata da Green ha sofferto più del dovuto i biancocelesti, ai quali un mese fa aveva rifilato oltre sessanta punti.

Il XV della Polizia di Stato si è assicurato la vittoria segnando tre mete nella prima frazione di gioco e la meta bonus all’inizio della ripresa, poi si è trovata a soffrire il ritorno dei cugini di oltre Tevere, rischiando la frittata alla fine, quando ha dovuto giocare in doppia inferiorità numerica nell’ultimo quarto d’ora.

Comunque, missione compiuta per i Cremisi che, grazie ai cinque punti conquistati contro la Lazio, si staccano dalla parte bassa della classifica e salgono a quota 23 assestandosi in sesta posizione.

«Sapevamo che la Lazio incontrata oggi non sarebbe stata la stessa di un mese fa, abbiamo sofferto, cosa che non ci fa male, ma alla fine l’obiettivo che ci eravamo prefissati in settimana, ossia quello dei cinque punti, è stato raggiunto – ha dichiarato coach Craig Green al termine del Derby della Capitale – I nostri avversari nelle ultime settimane sono cresciuti e hanno recuperato giocatori importanti, ma anche noi ci abbiamo messo del nostro concedendogli un po’ troppo. Domenica prossima dovremo essere molto più concentrati, perché la squadra che incontreremo è quella che nel gioco con palla in mano è forse la migliore del campionato».

Prossimo impegno per il XV della Polizia di Stato domenica prossima in trasferta a Viadana, per il recupero della sesta giornata di campionato, rinviata per alcune positività al Covid-19 nel team cremisi.

La cronaca

Dopo due minuti la Lazio ha la prima occasione per andare a segno, ma Montemauri fallisce il calcio; poco dopo il numero 10 biancoceleste ha l’occasione per rifarsi e al 5’ centra i pali e fa 3 a 0 per i padroni di casa. La Lazio continua a premere e mette in difficoltà la difesa cremisi che è di nuovo costretta al fallo e al 7’, l’apertura della Lazio si ripete dalla piazzola portando i suoi a +6. Al 9’ la Lazio resta con un uomo in meno per il giallo rimediato da Damiani e al 12’ arriva la reazione delle Fiamme: l’arbitro Boraso chiama una mischia sui 5 metri, il pallone esce e arriva al largo a Cristian Lai che in tuffo mette a segno i primi cinque punti; Filippo Di Marco da posizione molto angolata trasforma e le Fiamme vanno in vantaggio 7 a 6. Sei minuti dopo, il XV della Polizia di Stato mette a segno altri cinque punti con Ludovico Vaccari che recupera un pallone e schiaccia; stavolta Filippo Di Marco non centra l’acca e lo score resta sul 6 a 12. Le Fiamme iniziano a premere e al 28’, da una penaltouche, si crea la maul cremisi che va in meta con Niccolò Zago; Filippo Di Marco non sbaglia e porta gli ospiti sul 19 a 6. Alla mezz’ora la Lazio accorcia le distanze con un calcio di punizione di Montemauri: 10-19, punteggio con cui si chiude la prima frazione di gioco. La ripresa vede le Fiamme costantemente nella metà campo dei padroni di casa per un quarto d’ora, una pressione costante che al 55’ dà i suoi frutti, con Davide Fragnito che segna la meta bonus. Filippo Di Marco centra i pali e porta le Fiamme a +17. Ma la Lazio non ci sta a cedere le armi e reagisce con Ferrara che esce dalla maul e schiaccia in meta; Montemauri segna il calcio aggiuntivo e accorcia le distanze: 26-16. I biacocelesti non si fermano e al 65’ Montemauri mette a segno altri tre punti dalla piazzola e porta i suoi sotto break: 26 a 19. I padroni di casa premono sempre di più e costringono le Fiamme al fallo; a farne le spese è Roberto Tenga che rimedia un cartellino giallo e lascia i suoi in 14. I guai per i Cremisi non finiscono e a 10 minuti dal termine arriva un’altra espulsione temporanea, stavolta per Cristian Lai. Gli ultimi minuti sono di sofferenza pura per le Fiamme che sono costrette, in doppia inferiorità numerica, a respingere gli attacchi della Lazio, ma la difesa cremisi resiste e impedisce ai padroni di casa di varcare la linea di meta. Il match si chiude con il XV della Polizia di Stato in attacco che porta a casa cinque punti, vincendo 26 a 19.

Il tabellino

Roma, “CPO Giulio Onesti” – Sabato 20 Febbraio 2021

Peroni TOP10 – Recupero 1^ giornata

S.S. Lazio Rugby 1927 v Fiamme Oro Rugby 19-26 (9-19)

Marcatori: p.t. 5’ cp Montemauri (3-0), 6’ cp Montemauri (6-0), 11’ m. Lai tr Di Marco (6-7), 18’ m. Vaccari (6-12), 28’ m. Zago tr Di Marco (6-19), 33’ cp Montemauri (9-19) s.t. 56’ m. Fragnito tr Di Marco (9-26), 62’ m. Ferrara tr Montemauri (16-26), 66’ cp Montemauri (19-26)

S.S Lazio Rugby 1927: Bonifazi; Marocchi (38’ Santarelli), Vella, Mattoccia; Marocchi; Montemauri, Esteki; Duca; Ercolani (60’ Wagner), Marucchini (41’ Ulisse); Damiani, Riccioli (52’ Asoli), Leiger (55’ Bolzoni), Ferrara, Zileri (55’ Di Roberto).

all. Pratichetti

Fiamme Oro Rugby: Azzolini; Cornelli S., Vaccari, Forcucci, Lai; Di Marco, Marinaro (cap.) (61’ Masato); De Marchi, D’Onofrio, Chianucci (63’ Cornelli M.); Stoian, Fragnito (70′ Angelone); Vannozzi (67’ Tenga), Kudin, Zago (67’ Mariottini)

All. Green

Arb.: Boraso (Rovigo)

AA1 Angelucci (Livorno),

AA2 Sgardiolo (Rovigo)

Quarto Uomo: Rosella (Roma)

Cartellini: Al 9’ giallo a Damiani (Lazio), 68’ giallo a Tenga (Fiamme Oro Rugby), 72’ giallo a Lai (Fiamme Oro Rugby)

Calciatori: Giovanni Montemauri (S.S. Lazio Rugby 1927) 5/5, Filippo Di Marco (Fiamme Oro) Rugby) 3/4

Note: giornata soleggiata a Roma.

Punti conquistati in classifica: S.S. Lazio Rugby 1927 1, Fiamme Oro Rugby 5

Peroni Player of the Match: Alfonso Damiani (S.S. Lazio Rugby 1927)

20 febbraio 2021

Cristiano Morabito – Responsabile Comunicazione Fiamme Oro Rugby

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania