Pallanuoto> Lazio, il Savona passa

Spettacolo al Foro Italico. Alla fine la spunta Savona ma la Lazio non molla mai. 11 a 14 il finale. Formiconi: “Qualche fischio non mi è piaciuto”. Ora la sosta, poi lo scontro diretto di Cagliari, Presciutti: “Andiamo a vincere”. Lazio in Tv Lunedì sera.
FORO ITALICO- Una cosa non si può di certo rimproverare a questa squadra: l’assenza di carattere. Al termine di una gara spettacolare, ricca di emozioni e gol, Savona batte la Lazio Nuoto e passa al Foro 11 a 14 nella prima giornata di ritorno del campionato A1 di pallanuoto. Fino all’ultimo i ragazzi di Formiconi ci hanno provato senza lasciare un centimetro ai rivali se non nel secondo quarto, ricco di errori e qualche discussione.
AVVIO SPRINT- Le brutte partenze con Florentia e Acquachiara sono un ricordo, i biancocelesti dimostrano subito di essere in palla. L’avvio è equilibrato, Vittorioso sblocca, pareggia Rizzo, poi Gitto a cui risponde Mistrangelo. A questo punto la Lazio, anche grazie ad un ottimo Sattolo, prova l’allungo con Mandolini e Di Rocco che regalano il massimo vantaggio dei padroni di casa. Una rete di Janovic allo scadere chiude il primo quarto 4 a 3.
IL CROLLO- Alla fine a risultare decisivo sarà il secondo quarto chiuso con un parziale di 4 a 1 per gli ospiti. L’attacco della Lazio si spegne e trova il suo unico gol con Presciutti che risponde al poker micidiale di Savona. Alcuni fischi di gioco in fase offensiva rendono nervosi i padroni di casa. Con il punteggio di 7 a 5 si va all’intervallo.
Nel terzo quarto gli ospiti sembrano poter dilagare infilando una serie con Bianco, due volte Janovic e Rizzo, cecchino infallibile e alla fine autore di 4 reti. I Liguri trovano il massimo vantaggio (+6) ma lo schiaffo sveglia la Lazio che risponde con una prodezza di Leporale e con il secondo gol di Vittorioso.
NON MOLLARE MAI- Tutto appare scritto, i ragazzi di Formiconi invece, ancora una volta, sfoderano l’orgoglio e dopo aver ammirato un’altra perla di Rizzo, reagiscono con Leporale (doppietta), e due marcature consecutive di Gitto, una delle quali con una palombella che fa esplodere il Foro e porta all’espulsione del mister ospite Pisano.
Lo svantaggio è di due gol (10-12), il pubblico ci crede, Deserti prova ad ammutolirlo ma Colosimo tiene vive le speranze fino alla rete finale di Rizzo.
“Siamo partiti ala grande con lo spirito giusto, contro di noi troviamo sempre avversari in grande condizione – spiega l’allenatore Pierluigi Formiconi – abbiamo qualcosa in meno rispetto ad inizio campionato ma non posso rimproverare nulla ai miei ragazzi, semmai non mi è piaciuta qualche decisione arbitrale nella fase decisiva dell’incontro”.
VOLTARE PAGINA- Savona è comunque un avversario con altri obiettivi rispetto alla Lazio che già pensa alla trasferta in terra sarda con la Promogest nel prossimo turno, dopo la sosta per la Nazionale. Le altre avversarie nella corsa salvezza hanno tutte perso e in coda è cambiato poco. OggiAggiungi un appuntamento per oggi a seguire l’incontro c’era anche il ct azzurro Sandro Campagna che ha assistito ad una grande prova di Matteo Gitto e di Nicholas Presciutti. Quest’ultimo, chiamato per gli impegni in World League, ha già le idee chiare: “Sono contento per la chiamata nel Settebello, tutto ciò è merito di Pierluigi e dei giocatori più esperti come Antonio (Vittorioso ndr) che mi consigliano – spiega Presciutti – il mio pensiero comunque è sempre rivolto alla Lazio e al prossimo impegno, a Cagliari dobbiamo tornare a vincere”.
La partita tra Lazio e Savona verrà trasmessa lunedì 28 gennaio alle 20 e 50 e in replica a mezzanotte sul canale Playsport (ch 71 digitale terrestre).

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania