Calcio a 5> Lazio, Giustiniani avverte: Con l’AZ possiamo perderla solo noi

Giustiniani

E’ iniziato ufficialmente il conto alla rovescia per la gara di domenica con l’Az Gold al Pala Gems di Roma (ore 17.00 via del Baiardo). Entrambe a quota 27 punti a punteggio pieno dopo nove gare: da una parte l’Az Gold detentrice dello scudetto, dall’altra la Lazio dei record con 101 gol segnati in sole nove partite. Il miglior attacco contro la difesa meno battuta. Obiettivo? quello di entrare alle finali di Coppa Italia dalla porta principale, il lustro di provare a vincere tutte le gare del girone d’andata, un possibile altro record da raggiungere. Ex di lusso come Cely Gayardo e Gimena Blanco, tante ragazze spagnole in campo, talenti veri del futsal mondiale. Ma sarà anche la sfida tra due portieri tra i più forti in Italia: a confronto Marika Mascia che lo scorso anno ha contribuito alla grande alla vittoria dello scudetto abruzzese e Sara Giustiniani, un po’ sfortunata per i troppi infortuni quest’anno, ma certamente in campo domenica pomeriggio.
Sara, a settembre avresti mai detto che la Lazio sarebbe stata prima dopo nove gare?
“ Assolutamente si. Piuttosto non avrei pensato di condividere il primato….”
Quindi è l’Az la vera sorpresa, non la Lazio?
“Indubbiamente. Pensavo che senza Cely Gayardo e Gimena Blanco avrebbe avuto più difficoltà, evidentemente ha costruito una squadra egualmente forte”.
Che partita sarà quella di domenica?
“E’ sicuramente la partita più difficile ma sono convinta dell’assoluto valore della mia Lazio. Sarà una gara combattuta e come accade in questi casi chi sbaglierà meno porterà a casa i tre punti. Credo anche però che una sfida così possiamo perderla solo noi….”
Davanti a te avrai Marika Mascia…
“Mascia è un buon portiere e certamente ha più ritmo partita rispetto a me. Purtroppo la mia stagione fino ad oggi è stata condizionata dagli infortuni ma proprio per questo non vedo l’ora di giocare domenica”.
Il valore aggiunto di questa Lazio?
“Assolutamente il gruppo perché si è coeso bene ed è fatto da persone con grande personalità e spirito d’adattamento. Ci divertiamo sia negli allenamenti che quando stiamo fuori e poi……ha il trio delle meraviglie”
Chi tra Cely, Lucileia e Blanco può decidere la partita?
“Sicuramente tutte e tre insieme perché ognuna ha caratteristiche diverse. Sugli spazi ampi Gimena e Cely sono devastanti ma in quelli chiusi Lucileia potrebbe fare la differenza perché è in assoluto la giocatrice più imprevedibile della serie A e gioca sia per sé che per la squadra”.
All’ultima domanda vorrei aggiungere un pizzico di romanticismo: cosa vuol dire per una laziale doc come te, ascoltare dal campo i cori degli Orgogliosi sulla Lazio e su di voi?
“E’ come sentirsi allo stadio. Da tre anni, da quando gioco in serie A per intenderci, ho dovuto rinunciare all’abbonamento della domenica. Ora con il tifo sempre presente mi esalto, è come se fossi la protagonista di un qualcosa di veramente importante per chi mi tifa. Non a caso domenica con il Sora in tribuna ero la prima a cantare. A proposito, grazie a tutti……”

Serena Cerracchio
Addetto Stampa SS Lazio c5 femminile

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania