Calcio a 5> Lazio, la perfezione è tua

Era una gara attesa. Era il derby. Era l’appuntamento con la storia. E la Lazio non ha fallito. Le biancocelesti entrano di diritto nell’olimpo del futsal che conta. Nessuna squadra femminile né maschile della massima serie aveva infatti vinto tutte le partite di regular season, ventisei in questo caso. Sotto le 312 reti messe a segno dai cecchini biancocelesti sono passate Montesilvano, Ternana, Az e tutte le squadre del girone B, non ultima la Virtus Roma. E poi lei, l’unica a segnare da centrocampo, pallone d’oro e trascinatrice di un Brasile campione del mondo per quattro volte consecutive. Tanto umile quanto forte. Cento reti in campionato, sette gol alla Virtus Roma e l’ennesimo obiettivo personale raggiunto. Un anno stupendo per Luciléia Renner Minuzzo, per gli amici Lù. Una vittoria quella con la Virtus Roma per 19-2 che suggella una stagione fenomenale per una squadra costruita si per vincere, ma che ricordiamo, del tutto nuova. La squadra del trio calabrese Presto, Siclari e Violi le uniche in Italia ad aver vinto tutto, scudetto e supercoppa italiana con la Pro Reggina e, poi, la Coppa Italia con la Lazio. La squadra dell’altro trio, quello brasiliano, Luciléia, Gayardo e Nanà, fatto di fantasia e dedizione. La squadra dell’argentina Gimena Blanco, oggi infortunata, delle sorelle a stelle e strisce Melissa e Brenda Cary. La squadra delle romane Pamela Guercio, Sara Giustiniani, Francesca Giandesin e Silvia Cariani. La squadra di tutti. Dopo la Coppa Italia, quindi, un altro pezzo di storia in bacheca. Ora dal 23 aprile un altro appuntamento, un altro trofeo per cui combattere: lo scudetto!
Luciléia: “ Per tutta la settimana ho pensato che segnare sette gol sarebbe stato difficile anche perché era comunque una partita difficile, un derby. Dopo il quarto gol, invece, ho iniziato a crederci – ammette Lu – a pochi secondi dalla fine sono riuscita a segnare anche il quinto e avevo tutto il secondo tempo per provare a mettere in rete altri due gol. Grazie alle mie compagne è più semplice segnare. Prima dell’inizio – continua Luciléia – avevamo tre obiettivi: vincere la partita, arrivare a 100 e far segnare anche Cely per raggiungere il secondo posto in classifica marcatori. Tutto è andato bene”.
Cely Gayardo: “Sono contenta per il record della squadra, per quello di Lu e anche per il mio, seconda nella classifica del girone B e terza dietro a Dalla Villa (gir. C). Siamo pronti per l’inizio dei play off, sarà un nuovo campionato e tutto quello che abbiamo fatto fino a oggi verrà azzerato. Ogni partita sarà una finale e lo sappiamo bene”.
Il tabellino:
S.S. Lazio – Virtus Roma 19-2
S.S. Lazio: 5 Presto, 7 Cary B., 9 Gayardo, 10 Guercio, 11 Nanà, 12 Giustiniani, 13 Violi, 17 Esposito, 21 Lucileia, 24 Cariani, 27 Siclari. All. Calabria
Virtus Roma: 12 D’Errigo, 5 Zeppoloni, 7 Cioccia, 8 Lucarelli, 9 Catrambone, 11 Scardicchio, 15 Di Manno, 18 Muzi, 21 Mancinetti. All. Curti
Reti: 2° Lucarelli, 3° Gayardo, 4° Lucileia, 5° Gayardo, 5° Lucileia, 7° Lucileia, 7° Lucileia, 8° Gayardo, 9° Guercio, 14° Catrambone, 16° Guercio, 18° e 19° Gayardo, 19° Lucileia, 27° e 28° Lucileia, 36°, 37°, 38° e 39° Gayardo
Note: ammoniti Muzi, Scardicchio

Serena Cerracchio
Addetto Stampa SS Lazio c5 femminile

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania