Rugby> Derby della Capitale: le 23 fiamme che scendereanno in campo

Guidi: «Dobbiamo ritrovare una certa continuità nel produrre un gioco efficace con costanza: solo così potremo raggiungere quegli obiettivi che ci siamo prefissati all’inizio. Quello con la Lazio sarà uno snodo importante per la nostra stagione e chiudere il 2018 con un risultato positivo, per noi sarebbe importante».

Roma – Aria di derby alla caserma “Stefano Gelsomini” di Ponte Galeria che, sabato 22 dicembre alle 15, ospiterà il primo “Derby della Capitale” della stagione tra le Fiamme Oro Rugby e la Lazio Rugby 1927.

Il XV della Polizia di Stato è chiamato a invertire il trend negativo degli ultimi match che lo ha visto sconfitto in campionato con il San Donà e nel Continental Shield con i georgiani del Locomotive Tbilisi.

Due battute d’arresto che bruciano in casa cremisi, soprattutto per come sono maturate e per quanto fatto vedere sul campo dalla squadra allenata da Gianluca Guidi; dunque, l’ordine è quello di tornare in carreggiata, concentrandosi al massimo su un campionato che attualmente vede le Fiamme lottare per un posto nei playoff.

Ma l’avversario che si troveranno di fronte sabato i Cremisi non è sicuramente tra i più agevoli per vari motivi, non ultimo dei quali quello dell’affermare una supremazia cittadina che, da sempre, ha caratterizzato i derby romani come match particolarmente combattuti, nei quali le posizioni in classifica non contano e in cui la motivazione e l’agonismo ne sono il costante leit-motiv, così come conferma Gianluca Guidi, alla vigilia della sentita stracittadina: «Arriviamo a questa partita reduci da due sconfitte consecutive, ma nelle quali, comunque, abbiamo mostrato anche buone cose. Dobbiamo ritrovare una certa continuità nel produrre un gioco efficace con costanza: solo così potremo raggiungere quegli obiettivi che ci siamo prefissati all’inizio. Quello con la Lazio sarà uno snodo importante per la nostra stagione e chiudere il 2018 con un risultato positivo, per noi sarebbe importante. I nostri avversari, di certo, non staranno a guardare: la Lazio è una squadra particolarmente ostica e che, contro di noi, ha sempre messo quel pizzico di agonismo in più che caratterizza le sfide nella stessa città».

Questo il XV scelto per il Derby della Capitale: in prima linea i due piloni, Niccolò zago e Matteo Nocera, faranno reparto con Amar Kudin a tallonatore, mentre in seconda ci saranno Ugo D’Onofrio e Sean McCarthy e, in terza, Jacopo Bianchi, Filippo Cristiano e Andrea de Marchi che chiude il pack con il numero 8; conferma per la mediana titolare dove prenderanno posto Simone Marinaro e James Ambrosini, mentre a centri sarà la volta di Alessandro Forcucci e Roberto Quartaroli; il triangolo allargato sarà composto dalle due ali, Andrea Bacchetti e Giovanni D’Onofrio, e da Filippo Buscema a estremo. In panchina andranno Alain Moriconi, Stefano Iovenitti, Alessandro Vannozzi, Davide Fragnito, Emiliano Caffini, Simone Favaro, Simone Parisotto e Matteo Gabbianelli.

Arbitrerà l’incontro il beneventano Schipani, insieme agli assistenti, Nobile e Masini, e al quarto uomo, Bonacci.

La probabile formazione

Buscema; D’Onofrio G., Quartaroli, Forcucci, Bacchetti; Ambrosini, Marinaro; De Marchi, Cristiano (cap.), Bianchi; McCarthy, D’Onofrio U.; Nocera Kudin, Zago

A disposizione: Moriconi, Iovenitti, Vannozzi, Fragnito, Caffini, Favaro, Parisotto, Gabbianelli

21 dicembre 2018

Cristiano Morabito – Media manager Fiamme Oro Rugby

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania