Ciclismo> Tirreno-Adriatico: la Mitchelton Scott vola nella cronometro a squadre di Lido di Camaiore

A Lido di Camaiore, in Toscana, la 54°Tirreno-Adriatico si è aperta con la vittoria della cronometro a squadre della Mitchelton Scott e con l’australiano Micheal Hepburn primo leader della Corsa dei Due Mari.

Sui 21,5 chilometri del percorso, con due settori praticamente rettilinei in direzione nord-sud sul lungomare tra Lido di Camaiore e Forte dei Marmi, il team australiano ha fermato il cronometro col tempo stratosferico di 22’25” alla media di 57,507 km/h.

Non sono passati inosservati due spiacevoli episodi che hanno coinvolto due incauti spettatori: il primo ha riguardato un pedone distratto che ha attraversato un tratto di percorso nel momento in cui sopraggiungeva la squadra della Bora Hansgrohe e a finire a terra sono stati lo stesso spettatore e i due corridori Rafaa Majka e Oscar Gatto che sono ripartiti per raggiungere l’arrivo. Successivamente una donna che portava a spasso il proprio cane ha evitato il peggio quando stava per transitare la Mitchelton Scott all’ultimo chilometro ma ciò non ha precluso l’ottima performance del team australiano.

Il meteo è stato il fattore influente nella fase iniziale della cronometro con le prime squadre che hanno avuto a che fare col manto stradale viscido. Successivamente il sole e il vento hanno asciugato le strade mettendo le ultime squadre alla partenza nelle condizioni di potersi esprimere meglio e la Mitchelton Scott ha sopravanzato il Team Jumbo – Visma (22’32″) dello sloveno Primoz Roglic e il Team Sunweb (22’47″) dell’olandese Tom Dumoulin. Giù dal podio la Deucenik-Quick Step del francese Julian Alaphilippe (quarto posto col tempo di 23’02”), quinto il Team Sky del britannico Geraint Thomas (23’12”), ottavo posto per la Groupama Fdj del francese Thibaut Pinot (23’23”) e decimo posto per la Bahrain Merida di Vincenzo Nibali (23’35”).

Micheal Hepburn è la prima maglia azzurra di leader della classifica generale (avendo tagliato per primo il traguardo) precedendo con lo stesso tempo i compagni di squadra Brent Bookwalter, Luke Durbridge e Adam Yates.

“Non mi aspettavo di ritrovarmi in testa alla classifica generale – ha commentato Hepburn, professionista dal 2010 e campione nazionale australiano a cronometro nel 2014 -. Abbiamo fatto una grande prova, siamo andati veramente forte e abbiamo anche avuto un po’ di fortuna dalla nostra parte. Siamo qui per aiutare Adam Yates in classifica generale e il risultato di oggiAggiungi un appuntamento per oggi ci lascia molto soddisfatti. La Tirreno-Adriatico è una delle mie gare preferite, sono davvero felice per la prestazione di tutto il team”.

Luca Alò
13/03/2019

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania