Pallanuoto> Lazio-Florentia, un posto tra le grandi

Foto Adriano Zunini

Domani al SSV arriva la Florentia, alla Lazio serve una vittoria per sperare ancora nei play off. A due gare dal termine tutto è in gioco. Formiconi: “Siamo diventati quasi grandi”. Calcaterra: “Potevamo avere più punti, i play off sono importanti”.
SALARIA SPORT VILLAGE- Giornata di rifinitura in casa Lazio Nuoto. Al palazzetto del Nuoto del Salaria Sport Village, le aquile acquatiche hanno preparato con cura il penultimo turno di questo lungo campionato di A1. Domani infatti, per la 21^ giornata, arriverà nella vasca capitolina la Rari Nantes Florentia di mister Vannini e dell’ex Matteo Gitto. Un confronto attesissimo perché in palio c’è l’ultimo piazzamento valido per accedere ai play off. I toscani, attualmente ottavi, partono con un punto di vantaggio ma all’ultima se la vedranno con il Bogliasco che, due lunghezze sotto i biancocelesti, insegue al decimo posto e sarà impegnato contro il Como. Anche i lombardi sono tutt’altro che tranquilli, al momento a quota 25, non sono ancora certi di aver strappato il biglietto per la final eight. In questo incredibile intreccio di partite e risultati, quindi, tutto può succedere, una cosa è però certa: la banda di Formiconi dovrà ottenere i tre punti già domani, anche perché chiuderà il campionato a Napoli, in una trasferta non certo agevole con l’Acquachiara.
PASSATO, PRESENTE E FUTURO- Come già successo con il Como, la Lazio vuole dimostrare che la gara d’andata, vinta dalla Florentia, non ha espresso il vero valore in vasca. Parola di Pierluigi Formiconi, deciso a superare i 21 punti con cui concluse la scorsa stagione: “La Florentia è una squadra abbastanza giovane che nuota molto, ha sicuramente avuto alti e bassi, penso che domani la differenza la può fare solo la testa, vogliamo riscattare la brutta prestazione di Firenze e fare una bella partita, la gara di Como ci ha regalato tranquillità, spero di poter disputare un incontro come sabato scorso, mi piacerebbe andare a fare questi play off nonostante poi con Brescia o Recco diventino un muro insormontabile – racconta il tecnico che rivolge lo sguardo non solo al presente – abbiamo un po’ di rammarico perché avremmo potuto avere almeno 6 punti in più, ma la squadra ha fatto comunque delle buone partite. Finito il campionato non dobbiamo aspettare agosto per fare la squadra, queste settimane saranno utili per fare alcune valutazioni sul futuro, siamo contenti della crescita dei nostri giovani. Noi mettiamo in difficoltà un po’ tutti, tatticamente non dobbiamo imparare niente da nessuno, a parte Recco e Brescia ce le siamo sempre giocate, siamo cresciuti, ci basta poco per fare un campionato d’élite e non solo per la salvezza”.
ULTIMA CHANCE- “All’andata siamo rimasti in partita fino alla fine, prima del colpo del ko non stavamo giocando male, quella di domani sarà una partita da vincere per poter scavalcare la Florentia, poi loro all’ultima hanno il Bogliasco e noi l’Acquachiara, tirando le somme, se non dovessimo andare ai play off, sarà una stagione comunque positiva perché per come si era messa all’inizio abbiamo risalito la china, ma abbiamo perso dei punti in maniera sciocca – ricorda il centroboa Alessandro Calcaterra – è stato anche un anno sfortunato per i problemi che ha avuto Pierluigi, senza nulla togliere agli altri, la sua esperienza è determinante e se non fosse mancato forse sarebbe andata diversamente. Tutto questo aumenta il rammarico perché avremmo potuto anche ottenere un piazzamento diverso, ora cerchiamo di strappare questo traguardo che per l’ambiente è uno stimolo a fare meglio il prossimo anno e poi, per i più giovani, queste partite servono a maturare”. C’è da crederci se a dirlo è uno che nei play off c’è cresciuto e quest’anno ha messo la sua esperienza al servizio della Lazio. Lui e Vittorioso hanno realizzato quasi 80 gol in due, segnale evidente che gli stimoli non mancano: “In due facciamo anche ottant’anni, come i gol – scherza il numero 10 – sono contento perché pure Antonio ci mette l’anima, per me l’obbiettivo era fare bene per la squadra, al girone di ritorno ho fatto meno reti ma abbiamo vinto più partite e questo conta più di tutto. Devo parlare con la società, ma in ogni caso alla Lazio, nella prossima stagione, manca solo qualcosina in più perché diventi un ottimo organico, personalmente posso dire che sono stato veramente bene e spero che il gruppo possa essere confermato, prima però pensiamo a chiudere al meglio il campionato”.
CONVOCATI- Di seguito l’elenco dei convocati di Formiconi che solo domani deciderà i 13 definitivi:
Africano, Ambrosini, Bisegna (P), Calcaterra, Cannella, Colosimo, Correggia (P), Di Rocco, Gianni, Leporale, Maddaluno, Matovic, Mele, Vitale, Vittorioso (C).

Per info sui giocatori e il loro curriculum visitare il link:
http://www.sslazionuoto.it/2012-09-28-10-04-27/schede-atleti-a1-m
MEDIA E APPUNTAMENTI TV- La partita tra Lazio Nuoto e Rari Nantes Florentia verrà trasmessa in differita martedì 8 aprile ore 20 e 30 su T9 Sport (ch. 609 digitale terrestre).
WEBRADIO La partita tra Lazio Nuoto e Rari Nantes Florentia verrà trasmessa in diretta sulla pagina SS Lazio Nuoto della Webradio Spreaker.
SOCIAL Risultati e aggiornamenti sulle pagine Facebook e Twitter della SS Lazio Nuoto e sul sito www.sslazionuoto.it

21^ giornata A1 Roma, ore 15.00
Salaria Sport Village, via San Gaggio 5
SS Lazio N – RN Florentia
Arbitri Lo Dico e Savarese

Ufficio Stampa S.S. Lazio Nuoto
ufficiostampa@sslazionuoto.it

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania