Ciclismo> Alexander Kristoff: un norvegese alla Milano-Sanremo

Alexander Kristoff (Katusha) ha vinto la 105° Milano-Sanremo davanti allo svizzero Fabian Cancellara (Trek Factory Racing) e al britannico Ben Swift (Team Sky). È riuscito a spuntarla allo sprint nei metri conclusivi: magistrale Kristoff così come il avoro del suo compagno di squadra Luca Paolini che ha aperto la strada alla vittoria del corridore norvegese, il primo nella storia a scrivere il nome della propria nazione nell’albo d’oro della Classicissima.
Nello sprint c’erano la maggior parte dei favoriti: dopo Cancellara, il britannico Mark Cavendish (Omega Pharma-Quick Step) è finito solo quinto, il vincitore dello scorso anno, il tedesco Gerald Ciolek (MTN Qhubeka), nono e lo slovacco Peter Sagan (Cannondale), solo decimo in una gara flagellata dalla pioggia.
Sulla Cipressa prima l’uno-due della Cannondale con Alessandro De Marchi e Peter Sagan per creare difficoltà ai velocisti e allungare la fila del gruppo, poi è salito in cattedra un eccezionale Vincenzo Nibali (Astana Team) che ha provato a far saltare il banco a 25 chilometri dall’arrivo. Il vincitore del Giro d’Italia 2013 ha ripreso uno ad uno i protagonisti della fuga iniziale (ultimi ad arrendersi gli olandesi Maarten Tjallingii della Belkin e Marc De Maar della UnitedHealthcare), poi in discesa e sulla Via Aurelia era arrivato a guadagnare ben 47 secondi di vantaggio.
L’azione del corridore Astana si è esaurita ai piedi del Poggio dove il Team Sky, la Bmc Racing Team e la Belkin prendevano saldamente il controllo della corsa approfittando della foratura del tedesco John Degenkolb (Giant-Shimano), uno dei tanti big al via, che rimaneva tagliato fuori per la vittoria.
Lo svizzero Gregory Rast (Trek Factory Racing) prima ed Enrico Battaglin (Bardiani Csf) poi, tenevano alle corde il gruppo che procedeva ad andatura regolare fino alla cima del Poggio dove i due attaccanti non avevano molta energia per poter fare la differenza anche nella successiva discesa.
Tornati sulla Via Aurelia, l’altro favorito della gara, il tedesco Andrè Greipel (Lotto Belisol), cercava di rimanere aggrappato con i denti al gruppetto di una trentina di unità che si presentava all’arrivo non prima di aver sventato un coraggioso allungo di Sonny Colbrelli (Bardiani-Csf). Sul Lungomare Italo Calvino, il belga Philippe Gilbert (Bmc Racing Team), Sacha Modolo (Lampre-Merida) e Cavendish partivano ai 250 metri ma non avevano la forza di imprimere tanta velocità sui pedali: ne aveva di più Kristoff (finalizzando in maniera davvero eccellente il lavoro del compagno di squadra Paolini) che negli ultimi 50 metri faceva sua la Classicissima.

ORDINE D’ARRIVO 105°MILANO-SANREMO
1 Alexander Kristoff (Nor) Team Katusha 06:55:56
2 Fabian Cancellara (Swi) Trek Factory Racing
3 Ben Swift (Gbr) Team Sky
4 Juan Jose Lobato Del Valle (Spa) Movistar team
5 Mark Cavendish (Gbr) Omega Pharma – Quick-Step Cycling Team
6 Sonny Colbrelli (Ita) CSF Bardiani
7 Zdenek Stybar (Cze) Omega Pharma – Quick-Step Cycling Team
8 Sacha Modolo (Ita) Lampre-Merida
9 Gerald Ciolek (Ger) MTN – Qhubeka
10 Peter Sagan (SVK) Cannondale

Luca Alò
26/03/2014

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania